I cittadini nisseni decidono sul Bilancio partecipativo - QdS

I cittadini nisseni decidono sul Bilancio partecipativo

Nicola Digiugno

I cittadini nisseni decidono sul Bilancio partecipativo

venerdì 15 Novembre 2019 - 00:00

Possibile scegliere, fino al 19 novembre, due progetti per le aree spese correnti e investimenti. Possono partecipare, previa registrazione sul sito del Comune, tutti i cittadini dai 16 anni in sù

CALTANISSETTA – Tutti i cittadini residenti, di età non inferiore a 16 anni, sono stati invitati dal Comune “a esprimere ciascuno una preferenza sui programmi di spesa, Bilancio partecipativo, del Bilancio di previsione annuale, esercizio finanziario 2019, al quale destinare la spesa del 2 per cento, 54 mila euro”, erogati dalla Regione siciliana.

Riferimento normativo è il comma 1, articolo 6 della Legge regionale 28 gennaio 2014, numero 5, ma dal Municipio si fa anche riferimento a “ulteriori spese di investimenti pari a 50 mila euro del Bilancio di previsione 2019”.

Come evidenziato dall’Ente, è possibile esercitare una sola preferenza per ogni questionario, utilizzando l’apposito spazio “Bilancio partecipativo” posizionato nel sito dell’Ente, previa registrazione, fino al 19 novembre 2019.

“Un’occasione – hanno evidenziato dagli uffici del Municipio – per affidare direttamente ai cittadini la possibilità di decidere come destinare una parte delle risorse del bilancio relative alla spesa corrente, cioè destinata a prestazione di servizi, attraverso un percorso partecipato in cui i cittadini singoli, i gruppi, le associazioni, possono proporre idee progettuali da tradurre in progetti concreti per i quartieri”.

Qual è la cifra a disposizione per singolo progetto nel 2019? “Relativamente al questionario inerente la scelta dei progetti per la spesa corrente l’importo massimo destinato è di 18 mila euro”. Per quanto riguarda invece la scelta dei progetti per le spese di investimento, l’importo massimo destinato è di 25 mila euro.

Per l’area delle spese correnti, saranno finanziati “i primi tre progetti di 18 mila euro ognuno al massimo, che avranno ottenuto maggiori preferenze da parte dei cittadini, sottoposti, precedentemente, alla valutazione della Commissione esaminatrice”. Per l’area delle spese investimento, “i primi due progetti di 25 mila euro ognuno al massimo”.

Nella determinazione 195, del 29 ottobre scorso, della Direzione Servizi finanziari del Comune è specificato che “le aree di spesa, per entrambi i questionari sui quali esercitare la preferenza sono: Viabilità e Trasporti; Sviluppo economico e Occupazione; Ambiente e Territorio; Cultura; Volontariato, Terza età e Politiche sociali; Sport e Tempo libero; Pubblica istruzione ed educazione; Politiche giovanili; Politiche femminili”.

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684