Il Parco delle Madonie “punta” il programma Mab dell’Unesco - QdS

Il Parco delle Madonie “punta” il programma Mab dell’Unesco

redazione

Il Parco delle Madonie “punta” il programma Mab dell’Unesco

giovedì 15 Ottobre 2020 - 00:08
Il Parco delle Madonie “punta” il programma Mab dell’Unesco

Avviato ufficialmente il processo che porterà alla candidatura al Man and the Biosphere dell'organizzazione delle Nazioni unite. Il presidente Merlino, “Mettere a sistema le eccellenze del territorio”

PALERMO – Il Parco delle Madonie avvia ufficialmente il processo che porterà alla candidatura per l’adesione al programma Mab (Man and the Biosphere) Unesco. Il presidente Angelo Merlino, a tal fine, si è recato a Roma dove ha esposto nella sede del Ministero dell’Ambiente quelle che sono le potenzialità e le eccellenze del territorio madonita: “Così come annunciato nel convegno del 31 Agosto scorso – afferma il presidente Merlino – il territorio, già Geopark Unesco, ha tutte le potenzialità per poter aderire. A questo punto serve passare ad una fase maggiormente operativa con il coinvolgimento dei diversi portatori di interesse territoriali senza ovviamente tralasciare le diverse amministrazioni ai vari livelli. Ma era fondamentale prima di procedere fare un passaggio preliminare con gli uffici del Ministero dell’Ambiente. Nelle prossime settimane verranno fornite maggiori informazioni e dettagli sulle procedure e la road map da seguire”.

Il Parco delle Madonie vuole essere protagonista di questo percorso: “Ci impegneremo aggiunge Merlino – affinché possa essere raggiunto questo prestigioso traguardo, ma ovviamente serve la collaborazione e l’impegno di tutti, associazioni, enti, imprenditori, artigiani, studenti , ecc.. Per realizzare questo progetto è necessario e fondamentale fare rete e mettere a sistema tutte le potenzialità che offre il territorio, ricco di storia e Natura che abbraccia varietà di linguaggi da diversi millenni”.

Il Programma “L’uomo e la biosfera”, Man and the Biosphere – Mab, è un programma scientifico intergovernativo per promuovere su base scientifica un rapporto equilibrato tra uomo e ambiente attraverso la tutela della biodiversità e le buone pratiche dello Sviluppo Sostenibile.

Il Programma mira a migliorare le relazioni tra le persone e l’ambiente in cui vivono. Obiettivo primario l’uso e la condivisione razionale e sostenibile delle risorse della biosfera. Il Network mondiale delle Riserve della Biosfera comprende attualmente 701 Riserve della Biosfera in 124 Paesi, di cui 19 in Italia.

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684