Inail, parte lo sportello digitale a Palermo - QdS

Inail, parte lo sportello digitale a Palermo

redazione

Inail, parte lo sportello digitale a Palermo

venerdì 18 Marzo 2022 - 10:50

A Palermo basterà un click per ricevere, direttamente a casa, tutte le informazioni ed i servizi erogati

Basterà un click per ricevere, direttamente a casa, tutte le informazioni ed i servizi erogati dall’Istituto nazionale per l’assicurazione contro gli infortuni sul lavoro, grazie al nuovo sportello digitale, attivo per la sede Inail di Palermo Fante.

È infatti iniziata, da pochi giorni, la prima fase di sperimentazione dello sportello digitale presso la sede provinciale dell’Inail per la gestione ed erogazione delle richieste di appuntamento della sede palermitana.
Attraverso questo strumento gli utenti potranno prenotare un appuntamento con un consulente Inail della sede di competenza, direttamente dal portale Inail, scegliendo il giorno, l’orario, la tipologia di servizio e anche la modalità, in presenza, presso la sede, o da remoto. In caso di scelta di erogazione da remoto, sarà possibile, infatti, partecipare tramite riunione su Microsoft Teams.

Possibile gestire anche in remoto il proprio infortunio

Sarà possibile gestire il proprio infortunio e la propria posizione assicurativa. Lo sportello digitale potrà essere utilizzato da lavoratori, aziende ed intermediari, per richiedere l’erogazione della maggior parte dei servizi Inail. Ma vediamo nel dettaglio alcuni dei servizi che potranno essere richiesti attraverso questo nuovo strumento. Si va dalle richieste di prestazioni a tutela del lavoratore, come, ad esempio, l’erogazione dell’indennità per inabilità temporanea, l’indennizzo per danno biologico e i benefici del fondo infortuni mortali, alla possibilità di trattare il rapporto assicurativo e gestire denunce di iscrizione, variazione, polizze speciali, così come l’autoliquidazione, le richieste di DURC, gli sconti e le rateazioni. Sarà possibile inoltre gestire anche i servizi forniti dall’Inail per la prevenzione, come i finanziamenti del bando I.S.I., dedicati alle aziende che investono in sicurezza.

Conosceremo in anticipo il nome del funzionario Inail che risponderà

Con il servizio “promemoria” conosceremo in anticipo il nome del funzionario Inail che risponderà alle richieste. Selezionando la voce “Da remoto”, l’utente sceglie di partecipare all’appuntamento in modalità telematica, tramite la piattaforma Microsoft Teams. In questo caso sono necessari la webcam ed un documento di identità per l’identificazione durante la chiamata.

Si potrà scegliere la data dell’appuntamento

L’utente può scegliere la data in cui desidera fissare l’appuntamento. Qualora non ci fossero disponibilità per la data scelta, il sistema invita l’utente a selezionare un altro giorno tra quelli disponibili. In prossimità dell’appuntamento, l’utente riceve un promemoria (via sms e e-mail) con i dettagli della richiesta ed il nome del funzionario che risponderà e, qualora sia stata scelta la modalità “da remoto”, il link per collegarsi alla chiamata.

Nel caso venga scelto un appuntamento prenotato “In sede”, selezionando la voce “Vedi percorso”, l’utente viene indirizzato alla pagina attraverso la quale è possibile tracciare, inserendo l’indirizzo di partenza e la modalità di trasporto (auto, a piedi o mezzo pubblico), il percorso consigliato per raggiungere la sede dell’appuntamento. È anche possibile ripianificare un appuntamento prenotato, modificando la modalità di erogazione, le modalità di notifica (e i rispettivi recapiti), la data o l’orario.

“Con questa nuova modalità di ingaggio l’Istituto sta compiendo un importante passo in avanti per fornire all’utenza un vero servizio di prossimità digitale, senza perdere il valore imprescindibile del contatto sociale” – afferma Carlo Biasco, direttore regionale Inail Sicilia, che poi aggiunge – “anche se attraverso uno schermo, poter dialogare con un funzionario Inail in carne ed ossa, di cui si conosce il nome e cognome, è molto importante per non perdere quel contatto che rassicura e che, a causa del covid-19, si è, in alcuni casi, ridotto. La sede di Palermo Fante è solo la prima delle sedi della Sicilia che garantirà questo servizio, che sarà progressivamente ampliato, in breve tempo, alle altre strutture della Regione, con una conseguente facilitazione dei contatti per l’utenza e una sensibile riduzione dei tempi di attesa”.

Tag:

Articoli correlati

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684