Incentivi al turismo, la Sicilia si mette in mostra - QdS

Incentivi al turismo, la Sicilia si mette in mostra

Michele Giuliano

Incentivi al turismo, la Sicilia si mette in mostra

mercoledì 05 Agosto 2020 - 00:00
Incentivi al turismo, la Sicilia si mette in mostra

Regione: in ballo quasi 1,4 milioni per rilanciare l'immagine dell’Isola. L'obiettivo è quello di promuovere un'immagine unitaria dell’offerta culturale, naturale e turistica attraverso il rafforzamento del proprio “brand”

PALERMO – Il marketing ha ormai assunto un ruolo fondamentale in tutti i settori economici. Vendere e sapersi vendere non è più guardato con sospetto e alterigia, ma è diventato un momento portante per le strategie di sviluppo in tutti i campi, anche per le pubbliche amministrazioni che vogliono supportare le aziende del proprio territorio.

In questa ottica, all’interno del “Programma triennale di Sviluppo Turistico 2020/2022–Piano Strategico di Sviluppo Turistico 2020/2022, è stata resa nota la volontà del dipartimento regionale del turismo, dello sport e dello spettacolo d’intraprendere una campagna di comunicazione, a sostegno della fruizione integrata delle risorse culturali e naturali e alla promozione delle destinazioni turistiche.

L’obiettivo è quello di promuovere un’immagine unitaria dell’offerta culturale, naturale e turistica della Sicilia, nel mercato interno, attraverso il rafforzamento del proprio “brand”, ma anche di spingere alla destagionalizzazione dei flussi turistici e favorire lo sviluppo di un turismo “esperenziale”.

Quindi non puntare solo sul territorio ma su ciò che questo può trasmettere al turista in termini di vita e di ricordi da portare con sé, in modo che possano fungere anche da mezzo per un passaparola produttivo e positivo.

Per i network televisivi nazionali, ci si avvarrà di quelli a carattere “generalista”, che trasmettono sulle reti del digitale terrestre e sulle reti satellitari. L’analisi preliminare dei dati di ascolto ha portato a scegliere i canali di maggiore ascolto da parte delle famiglie italiane, come Rai 1, Rai 2, Rai 3, Canale 5, Italia 1, Rete 4, La 7, Tv 8, Nove e Sky tg 24.

La campagna di comunicazione verrà realizzata sulle emittenti televisive tramite spot della durata di 30 secondi, rappresentando le eccellenze naturalistiche, artistiche ed eno-gastronomiche della Sicilia, privilegiando le fasce e gli orari di maggiore ascolto o di più lunga permanenza dei telespettatori, in modo da ottimizzare al massimo l’investimento economico.

I manifesti saranno affissi invece nelle stazioni ferroviarie nazionali, selezionate in relazione all’alta velocità, preferita dal target di viaggiatori a cui puntano gli operatori turistici isolani, e tenendo in particolare attenzione quelle delle regioni con maggiori flussi verso la Sicilia.

Le stazioni selezionate sono: Genova (Piazza Principe e Brignole), Torino (Porta nuova), Milano (centrale e Porta Garibaldi), Bologna (centrale), Venezia (Mestre e Santa Lucia), Verona (Porta nuova), Firenze (Santa Maria Novella), Roma (Termini e Tiburtina), Fiumicino (Aeroporto), Napoli (Centrale), Salerno, Bari (Centrale) e Reggio di Calabria.

Per l’attuazione di entrambe le campagne, il Dipartimento regionale al turismo avvierà le interlocuzioni con i concessionari pubblicitari interessati, in modo da verificare la possibilità e le modalità di affidamento per acquisire, fino alla fine dell’anno 2020, spazi pubblicitari adeguati all’esecuzione di quanto sopra illustrato.

La spesa prevista per portare a termine una così ampia campagna pubblicitaria è di 1.372.500 euro. La scelta di aiutare i propri imprenditori attraverso la presentazione di una immagine coordinata e gestita con intelligenza non è nuova alle amministrazioni regionali, che hanno compreso l’importanza di far conoscere il più possibile i lati meno conosciuti dei singoli territori, per avvicinare target turistici diversi, che probabilmente non conoscono lati nascosti delle località famose magari soltanto per il sole e per il mare.

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684