Incidente A1, scontro tra Tir e 2 pullman: un morto, diversi feriti - QdS

Incidente sull’A1: scontro mortale tra Tir e due pullman da Lampedusa

webms

Incidente sull’A1: scontro mortale tra Tir e due pullman da Lampedusa

webms |
lunedì 15 Agosto 2022 - 10:16

Uno scontro mortale tra diversi mezzi (compresi dei pullman che trasferivano migranti da Lampedusa) nella notte di Ferragosto.

Un terribile incidente si è verificato lungo l’autostrada A1 nel corso della notte: coinvolti un Tir, due pullman provenienti da Lampedusa (AG) che trasferivano migranti in vari centri e diverse auto. Purtroppo, in seguito all’impatto, avvenuto tra Scandicci e Firenze, una persona è morta.

La vittima è l’autista del Tir. Almeno 15 i feriti in seguito al tragico incidente.

Incidente A1: prima ricostruzione

Secondo una prima ricostruzione dei fatti, il sinistro sarebbe avvenuto intorno all’una di notte al chilometro 282 corsia Nord dell’A1, subito dopo l’uscita di Scandicci. Diversi i mezzi coinvolti: un Tir, due pullman provenienti da Lampedusa e alcune auto.

Pare che, per cause da accertare, il Tir abbia tamponato i due autobus. A causa dei detriti in strada, alcune auto sarebbero rimaste coinvolte nell’incidente sulla A1 e subìto dei danni. A bordo degli autobus viaggiavano diversi migranti provenienti dal centro di accoglienza di Lampedusa e in fase di trasferimento al nord. Alcuni sarebbero rimasti feriti dopo l’incidente.

Purtroppo, invece, per il conducente del mezzo pesante non c’è stato nulla da fare: intervenuti sul luogo dell’incidente, gli operatori del 118 hanno constatato il decesso. Sul posto, oltre alle ambulanze, i vigili del fuoco, la Polizia Stradale e il personale della Società Autostradale per i rilievi di rito e la gestione del traffico.

La riapertura del tratto tra Firenze Scandicci e il bivio con l’autostrada A11 (Firenze-Pisa Nord) sarebbe stata possibile solo questa mattina.

Immagine di repertorio

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684