Intesa Comune di Licata-Idsc sulle criticità del plesso Peritore - QdS

Intesa Comune di Licata-Idsc sulle criticità del plesso Peritore

redazione

Intesa Comune di Licata-Idsc sulle criticità del plesso Peritore

sabato 25 Settembre 2021 - 00:20

L’Istituto diocesano per il sostentamento del clero ha concesso al Municipio, a titolo gratuito e per tutta la durata dell’anno scolastico in corso, il piano terra di un immobile di proprietà

LICATA (AG) – Tra difficoltà legate al Covid e criticità di altra natura, anche sul territorio comunale ha preso il via un anno scolastico che si spera possa coincidere con una reale ripartenza post Coronavirus. In questo contesto, il Comune di Licata è stato costretto a far fronte anche ad alcune problematiche legate alle condizioni degli edifici scolastici. Un esempio su tutti, quello del plesso Peritore, cui è però stata trovata una soluzione grazie alla collaborazione tra Ente locale e istituzioni ecllesiastiche.

Dopo un necessario momento di confronto, infatti, è stato siglato al Palazzo di Città un accordo tra Comune e Istituto diocesano per il sostentamento del clero (Idsc) per far fronte all’inagibilità dell’edificio in questione e consentire in questo modo agli alunni di iniziare nel migliore dei modi il nuovo anno scolastico.

A rappresentare l’Ente comunale, il sindaco Giuseppe Galanti, il dirigente del Dipartimento II Area tecnica Paolo Puleo e l’assessore con delega al Patrimonio e alla Pubblica istruzione Violetta Callea. In rappresentanza dell’Idsc, invece, hanno preso parte all’accordo il presidente don Giuseppe Calandra e Vincenza Lipari in qualità di componente del Consiglio di amministrazione.

“L’accordo – come sottolineato dal Municipio in una nota – prevede la concessione al Comune, a titolo gratuito e per tutta la durata dell’anno scolastico, dell’intero piano terra di un immobile proprietà dell’Istituto diocesano, composto da cinque aule, corridoi e servizi, adiacente alla parrocchia di Sant’Andrea Apostolo e sito tra le vie Montenero e Generale la Marmora”.

L’accordo è stato reso possibile in virtù della “Carta d’intenti” – sottoscritta dalla Conferenza episcopale Sicilia (Cesi), dall’assessorato regionale dell’Istruzione e della Formazione professionale, dall’Anci Sicilia e dall’Ufficio scolastico regionale per la Sicilia (Usr) – e del “Protocollo di collaborazione locale per la ripresa dell’attività scolastica ed educativa” sottoscritto dall’ Ufficio scolastico regionale per la Sicilia, ambito territoriale di Agrigento, dal Libero Consorzio comunale di Agrigento e da tutti i Comuni della provincia.

Tag:

Potrebbe interessarti anche:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684