La proposta Confesercenti: divieto di vendita di alcolici ai minorenni - QdS

La proposta Confesercenti: divieto di vendita di alcolici ai minorenni

Stefania Zaccaria

La proposta Confesercenti: divieto di vendita di alcolici ai minorenni

mercoledì 26 Giugno 2019 - 00:00
La proposta Confesercenti: divieto di vendita di alcolici ai minorenni

Una campagna promozionale mirata, che coinvolgerà tutti gli esercizi commerciali associati e non. Plauso del prefetto Cocuzza: “Necessario contrastare un pericoloso fenomeno”

RAGUSA – Vietare l’alcol ai minorenni. È questa la proposta avanzata dal presidente provinciale di Confesercenti Ragusa Luigi Marchi nel corso della consueta riunione del Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza pubblica. Salvaguardare la vita dei più giovani e proteggere i ragazzi dalle conseguenze che una serata sui generis può causare è l’idea di Confesercenti.

Sono tanti, purtroppo – ha sottolineato Luigi Marchi – gli operatori commerciali scorretti che somministrano superalcolici a ragazzini senza chiedere loro la carta d’identità. Molti di loro sono addirittura tredicenni che soprattutto nei fine settimana frequentano i locali della ‘movida’ e bevono in compagnia dei loro coetanei. Conosciamo benissimo gli effetti devastanti dell’alcol sui minori e i danni irreversibili che provoca all’organismo che a questa età non ha ancora prodotto gli enzimi che permettono di ‘metabolizzarlo’”.

“Ecco perché – ha aggiunto Marchi – abbiamo pensato di coinvolgere con una campagna promozionale mirata, tutti gli esercizi commerciali associati, e non, a Confesercenti, invitandoli a rispettare la legge e ad assumere un comportamento etico e moralmente corretto. L’iniziativa nello specifico prevede la realizzazione di un adesivo con un logo ben specifico e una frase ad effetto su questo tema che ci sta molto a cuore, che sarà diffuso in tutti i locali del comprensorio. I titolari dell’esercizio commerciale attaccando l’adesivo sulla vetrina del loro locale si impegnano a non somministrare alcol ai minori”.

L’iniziativa è stata ben accolta dal comitato e in particolare dal prefetto di Ragusa Filippina Cocuzza che ha giudicato l’iniziativa come una “‘tangibile’ forma di sensibilizzazione degli esercenti verso i minori ed è in grado di diffondere ulteriormente la cultura della legalità e del rispetto dei divieti, ancor più a favore degli stessi minori, al fine di contrastare un pericoloso fenomeno quale la diffusione dell’alcol fra i giovani e i giovanissimi”. L’iniziativa verrà presto concretizzata anche perché nella stagione estiva le possibilità di spiacevoli occasioni ‘alcoliche’ sono sicuramente maggiori.

“Il fatto che la Prefettura abbia espresso pieno sostegno al progetto – ha aggiunto Luigi Marchi, presidente provinciale di Confesercenti Ragusa – estendendolo ad altre associazioni di categoria del territorio ci inorgoglisce e ci spinge a lavorare all’iniziativa con un entusiasmo sempre maggiore. Chiederemo ai nostri associati, e non solo, la sottoscrizione di un formale impegno a non somministrare alcol ai minori, accompagnato dall’apposizione sulle vetrine di ingresso degli esercizi aderenti di un distintivo identificativo contenente la frase ‘Io non somministro alcol ai minori di 18 anni’”.

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684