Legalità, fondi dal Pon per la lotta al caporalato a Ragusa - QdS

Legalità, fondi dal Pon per la lotta al caporalato a Ragusa

Stefania Zaccaria

Legalità, fondi dal Pon per la lotta al caporalato a Ragusa

sabato 12 Settembre 2020 - 00:00
Legalità, fondi dal Pon per la lotta al caporalato a Ragusa

L’edificio è destinato ad accogliere i lavoratori vittima di sfruttamento in agricoltura

Ospitalità e formazione per il contrasto al caporalato – Ristrutturazione dell’ex scuola rurale di Contrada Genisi. È questo il progetto del comune di Ragusa approvato nell’ambito dell’Asse 7, Azione 7.1.2 del PON ‘Legalità’ per un valore di 587.453,50 euro.

La notizia, che è stata comunicata dal ministero dell’Interno – Dipartimento della Pubblica Sicurezza – riguarda interventi di ristrutturazione o di potenziamento di strutture funzionali al mondo del lavoro e, in particolare, di edifici destinati al miglioramento dei diritti dei lavoratori.

“L’Amministrazione comunale – ha affermato il sindaco Peppe Cassì – nell’ambito dello specifico Programma operativo nazionale ‘Legalità’ che prevede interventi per l’ospitalità dei lavoratori stagionali ed il contrasto al fenomeno del caporalato volti a mantenere le condizioni di regolarità lavorativa e a sostenere i lavoratori stagionali , vittime di sfruttamento nel settore agricolo, ha approvato in Giunta lo scorso 28 aprile il progetto presentato, che è stato ammesso a finanziamento”.

Grazie al finanziamento del progetto, sarà possibile ristrutturare “l’ex scuola rurale di contrada Genisi, di proprietà dell’Ente – ha aggiunto l’assessore comunale ai Lavori pubblici Gianni Giuffrida – per destinarla all’accoglienza residenziale dei lavoratori vittima di sfruttamento in agricoltura”. Si tratta di un importante risultato per il comune di Ragusa che oltre all’assessorato ai Lavori pubblici ha coinvolto anche quello allo Sviluppo economico.

“Il progetto finanziato con questo decreto e presentato sull’azione 7.1.2 del Pon Legalità Fers Fse 2014-2020 con interventi per l’ospitalità dei lavoratori stagionali e il contrasto al caporalato in agricoltura – dichiara il vice sindaco e assessore con delega allo Sviluppo Economico, Giovanna Licitra – mira a ristrutturare e arredare l’ex scuola rurale di Contrada Genisi ed a fornire un’attività di formazione. La struttura sarà in grado di accogliere 16 persone per volta e l’aula di formazione, individuata presso il Centro polifunzionale di viale Colajanni, che potrà ospitare sino a 25 allievi per volta.

Siamo stati subito interessati al bando in questione, non solo per la possibilità di ristrutturare e arredare decorosamente un immobile comunale da adibire a centro di accoglienza, ma anche per l’aspetto innovativo del progetto legato alla possibilità di formare sino a 25 persone per volta. Questa azione e le condizioni facilitate di ingresso con le quali potrà essere realizzata rappresenta, in particolare, la vera innovatività dei progetti finanziati sull’Asse 7 perché è la porta di ingresso all’inclusione e ad una occupazione con i crismi della legalità. Ringraziamo sin da adesso anche i partner associati del progetto che sono il Cpia e l’associazione Proxima”.

Tag:

Potrebbe interessarti anche:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684