Libri, l'emozionante viaggio di Carlo Aragona Tagliavia - QdS

Libri, l’emozionante viaggio di Carlo Aragona Tagliavia

redazione web

Libri, l’emozionante viaggio di Carlo Aragona Tagliavia

mercoledì 11 Dicembre 2019 - 10:57
Libri, l’emozionante viaggio di Carlo Aragona Tagliavia

Presentato a Catania il volume di Lina Scalisi "Da Palermo a Colonia", che, parlando della questione delle Fiandre, narra azioni, strategie e inclinazioni dei maggiori protagonisti dell'Europa del Cinquecento, travagliata dalla crisi religiosa e politica.

Nel 1577, le Fiandre sembravano ormai perdute per la Spagna: è all’interno di questo scenario che si svolgono le vicende narrate nel volume di Lina Scalisi “Da Palermo a Colonia”, che ha come sottotitolo “Carlo Aragona Tagliavia e la questione delle Fiandre (1577-1580)”.

Il libro è stato presentato ieri nell’Auditorium Giancarlo De Carlo – in quel Monastero dei Benedettini, sede del Dipartimento di Scienze Umanistiche dell’Università di Catania in cui la professoressa Scalisi è ordinario di Storia moderna – da Marcello Simonetta, docente dell’Iea di Parigi e de La Sapienza di Roma, e Rafael Valladares Ramirez, docente della Scuola spagnola di Storia e Archeologia di Roma (Csic). I due docenti sono stati introdotti da Claudio Torrisi, del Ministero per i Beni e le Attività culturali.

Le vicende narrate, dunque, prendono spunto da un uomo e da una città: da una parte Carlo Aragona Tagliavia, prestigioso esponente della maggiore nobiltà siciliana (principe di Castelvetrano, duca di Terranova, titolare di città e feudi che attraversavano l’isola) e ambasciatore straordinario di Filippo II, dall’altra Colonia, la città tedesca dove nel 1579 ebbe luogo la Dieta promossa dall’imperatore Rodolfo II per trovare una soluzione al conflitto.

Un doppio piano storico per scandire – attraverso i tempi e i luoghi del viaggio che condusse Carlo da Palermo alle corti degli Asburgo prima e in Germania poi – le azioni, le strategie e le inclinazioni dei maggiori protagonisti di una Europa travagliata dalla crisi religiosa e politica.

“Quello del conte Aragona Tagliavia nell’Europa della fine del Cinquecento – ha sottolineato Simonetta – è un viaggio emozionante, pieno di disavventure, di naufragi, di assassinii, di avvelenamenti. Ma tutto finisce bene anche se finisce male. Si tratta insomma di un libro appassionante e pieno di rivelazioni”.

Valladares Ramirez ha parlato di libro regalo e di un libro sorpresa: “Un regalo perché l’argomento è molto ben scelto e una sorpresa perché dentro si trova molto di più di ciò che il lettore possa pensare”.

“Al centro del volume – ha aggiunto – sono un ambasciatore, un problema europeo, una vicenda che avrà sviluppi molto più interessanti di ciò che si potrebbe pensare all’inizio. Vale davvero la pena di leggerlo”.

Del libro ha parlato anche la stessa autrice, Lina scalisi, sottolineando che “è la storia di un grande siciliano che percorre l’Europa alla presenza dei maggiorenti del tempo e che farà una carriera internazionale strepitosa”.

“Un personaggio politicamente intelligente – ha aggiunto – che sapeva unire al governo del territorio la capacità di tessere relazioni con i ministri spagnoli e anche i grandi lignaggi dell’Isola. Un esempio di governo al quale dovremmo guardare, nell’idea che tutto sommato la storia ci porta degli esempi intelligenti che sta ai contemporanei saper leggere e capire”.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684