Libri, le uscite di settembre per sognare e riflettere - QdS

Libri, le uscite di settembre per sognare e riflettere

web-dr

Libri, le uscite di settembre per sognare e riflettere

Sandy Sciuto  |
giovedì 01 Settembre 2022 - 14:28

Il ritorno alla routine segna la possibilità per i lettori di ritrovare i loro scrittori preferiti sugli scaffali delle librerie fisiche e digitali.

Settembre segna per molti l’inizio del nuovo anno. Sono i giorni del ricominciare e di buoni propositi da esaudire. Chi riparte dal benessere fisico, chi dalle ambizioni lavorative e chi dalla ricerca di un nuovo sentimento.

I libri non sono andati mai in vacanza in questi mesi, ma settembre è un mese importante anche per loro. Il ritorno alla routine segna la possibilità per i lettori di ritrovare i loro scrittori preferiti sugli scaffali delle librerie fisiche e digitali. Ricominciare ad assaporare la lettura anch’essa come nuovo inizio, buttandosi a capofitto in storie inedite o riflessioni sui grandi temi della vita. Per le prossime quattro settimane, il lettore ritroverà il noir, le inchieste, le storie d’amore e libri storici. Tornano, infatti, Scurati e Cazzullo, ma anche Missiroli. E sono solo tre dei nomi che vedremo in libreria.

Il peso delle parole – Pascal Mercier

Sin dalla sua infanzia, Simon Leyland è affascinato dalle lingue. A dispetto dei suoi genitori, diventa un traduttore e persegue con determinazione il suo obiettivo di imparare tutte le lingue parlate nel Mediterraneo.

Da Londra segue la moglie Livia a Trieste, dove lei ha ereditato una casa editrice. In questa città di importanti letterati crede di aver trovato il luogo ideale per il suo lavoro, finché un errore medico non lo porta fuori rotta. Tuttavia, questa apparente catastrofe si rivela un punto di svolta e un’opportunità per reinventare ancora una volta completamente la sua vita. Disponibile dal 23 settembre 2022 per Fazi Editore.

Il gran mondo – Pierre Lemaitre

Beirut, 1948. Louis Pelletier e sua moglie Angèle sono emigrati da molti anni in Libano e hanno avuto quattro figli. Negli anni Venti Louis ha acquistato un modesto saponificio trasformandolo nel “fiore all’occhiello dell’industria libanese” e ne va enormemente fiero.

Il figlio primogenito Jean, detto Bouboule, ventisette anni, è un uomo senza ambizioni, succube della terribile moglie Geneviève, con la quale si è trasferito a Parigi deludendo le aspettative del padre. Il secondogenito, l’intraprendente François, sogna di fare il giornalista. Partito per Parigi, riesce a farsi assumere nella redazione di cronaca del giornale più popolare del momento. Nella capitale francese arriverà anche la figlia più giovane, Hélène, fragile e ribelle che entrerà in un giro di persone poco raccomandabili. Diversamente, il terzogenito Étienne, un sensibile “idealista senza ideali”, decide di seguire il suo amante, un militare in missione in Indocina, e si stabilisce a Saigon dove si scontrerà con una durissima realtà. Mentre i genitori rimangono soli e ignari a Beirut, in un’epoca in cui tutto sembra possibile e non lo è affatto, i figli devono fare i conti con amare delusioni e le conseguenze delle loro azioni, finché il passato irrompe nelle loro vite con il suo pesante bagaglio di inconfessati segreti. In uscita il 6 settembre 2022 edito da Mondadori.

Proust e gli altri – Alessandro Piperno

Tutto ha inizio con un inatteso dono di Natale. Un librone rilegato in similpelle blu navy con intarsi dorati, più simile a una Bibbia da motel che a un romanzo. Il volume in questione è Dalla parte di Swann, il primo tomo di Alla ricerca del tempo perduto nell’edizione dei “Meridiani” Mondadori. Marcel Proust, dunque. Un nome che risulta sconosciuto al beneficiario non meno che all’autore del regalo, entrambi all’ultimo anno di liceo.

Man mano che si avventura nel folto intricato di quelle pagine, scandite da periodi che indugiano su se stessi incuranti della pazienza del lettore, concatenati in una sintassi apparentemente involuta che sembra non dover condurre da nessuna parte, l’immediatezza di lettura, l’entusiasmo spontaneo lasciano spazio a una perplessità incredula. Ci vorrà del tempo perché quella perplessità riveli la sua natura: fascinazione. Da qui prende le mosse l’incantesimo Proust. Disponibile dal 6 settembre 2022 per Mondadori editore.

Flashback – Cristina Comencini

Quattro momenti di assenza, quattro flashback che producono una sensazione straordinaria. La narratrice, nella quale il lettore non fatica a riconoscere l’autrice stessa, in un periodo della sua vita particolarmente difficile, inizia a soffrire di brevi perdite di coscienza, che la immergono in storie più vaste di lei, e nondimeno intime.

Vite che si sforza di tenersi strette anche quando ritorna in sé: perché le quattro donne del passato che l’hanno visitata intrattengono una sotterranea corrispondenza con il suo presente. Eroine che incarnano una metà della Storia a lungo nascosta, negletta, ritenuta meno degna, che qui invece Cristina Comencini, narrandola con mirabile vividezza e potenza scenica, chiama a esistere perché appartenga a tutti. Feltrinelli editore, in arrivo il 27 settembre 2022.

Bersaglio. Alex Cross – James Patterson

Donne e uomini giunti da tutta la nazione si riversano lungo la strada che porta da Capitol Hill alla Casa Bianca in una processione triste e silenziosa: la presidente degli Stati Uniti è morta. Alex Cross, scosso, osserva il feretro: un lutto che gli ricorda la dolorosissima perdita della sua prima moglie. Bersaglio: Governo. In un momento così drammatico, il proiettile di un cecchino colpisce al cuore della capitale e uccide l’influente senatrice della California Elizabeth Walker.

L’intero Paese è nel panico, la polizia di Washington DC è sotto pressione: bisogna rispondere in fretta, trovare l’assassino. Bree Stone, appena promossa capo della squadra Omicidi, riceve un ultimatum: consegnare il colpevole alla giustizia, o dimettersi e rinunciare alla posizione che rincorre da sempre. In uscita il 13 settembre 2022 per Longanesi editore.

Stupore – Zeruya Shalev

Dopo la morte del padre, un famoso scienziato che fra le mura di casa esercitava una cupa tirannia, Atara, architetto cinquantenne dalla burrascosa vita sentimentale e madre di due figli, va in cerca del suo oscuro passato. Ritrovare la quasi centenaria prima moglie di lui e sentirla parlare della stagione eroica in cui entrambi facevano parte della Resistenza contro gli inglesi prima della fondazione dello Stato d’Israele non fa che infittire il mistero.

E così le vite delle due donne, di Atara, che non sa nulla di colei di cui porta il nome e che sembra essere la chiave per capire molte cose, e dell’anziana Rachel, che aveva messo una pietra su quel passato, cambiano attraverso l’incontro, le loro parole ma forse soprattutto i rispettivi silenzi. In libreria dal 6 settembre 2022 per Feltrinelli editore.

Il girotondo delle iene – Luca D’Andrea

1992. È il cadavere di Lorena Haller, ventiquattro anni, ventiquattro coltellate a gridare: il vostro Paradiso è solo una bugia. È così che chiamano Bolzano, la città che ha preso Lorena, l’ha illusa, poi l’ha usata e gettata via, come immondizia. Lì, in una cella che non dovrebbe esistere, viene plasmata l’immagine di una terra dove ogni crimine diventa colpa del benessere.

Ma Lorena è stata uccisa da un uomo brutale e determinato che soltanto Luther Krupp, il commissario troppo giovane, troppo inesperto e troppo ligio alle regole, ha il coraggio di chiamare, da subito: serial killer. Questo lo sa persino Alex Milla, lo “spalatore di ghiaia”, come lo chiamano alla redazione della “Voce delle Alpi”. Anche lui troppo giovane, troppo inesperto e con il cuore troppo tenero per essere un vero reporter. E per uscire indenne da ciò che si è appena scatenato. Perché in Paradiso, se vai a caccia di unicorni, rischi di trovare le iene. Feltrinelli editore, in uscita il 20 settembre 2022.

Matrix – Lauren Groff

Marie, bandita dalla corte della regina Eleonora d’Aquitania, che ama di un amore mistico e ardente, è una ragazza sola, figlia illegittima di re, pare destinata a una vita di clausura in un’abbazia che ha conosciuto giorni migliori. Ma lei è intelligente e ostinata, così prende le redini di un’impresa tutta da costruire e, divenuta badessa, trasforma l’abbazia nel cuore pulsante del clero locale. In arrivo il 7 settembre 2022 per Bompiani editore.

Fairy Tale – Stephen King

Racconta l’avventura di Charlie, un diciassettenne come tanti, che un giorno si imbatte in Howard Bowditch che vive recluso con il suo cane Radar in una grande casa isolata in cima a una collina. Charlie soccorre Howard dopo un infortunio, conquistando così la sua fiducia. In punto di morte, il signor Bowditch lascia a Charlie una cassetta dove ha registrato una storia incredibile, un segreto che ha tenuto nascosto per tutta la vita. Disponibile dal 6 settembre 2022 per Sperling & Kupfer.

Chi dà luce rischia il buio – Giulia Ciarapica

In questo suo secondo romanzo Ciarapica prosegue le vicende narrate in Una volta è abbastanza (Rizzoli, 2019) riportandoci a Casette d’Ete, un paese nel cuore della provincia marchigiana nel periodo del boom economico e delle lotte operaie.

Al centro della narrazione è la famiglia, quel luogo misterioso in cui si mescolano le inquietudini dei figli e i grandi errori dei genitori. Annetta combatte contro la solitudine del non essere diventata madre, mentre Giuliana cerca nella durezza della maternità la soluzione agli enigmi interiori. In arrivo il 13 settembre per Rizzoli.

Cena di classe – Alessandro Perissinotto, Piero d’Ettorre

22 febbraio 2018. All’avvocato Giacomo Meroni pare una mattina come tante, fredda e limpida. Dopo aver attraversato in bicicletta una Torino silenziosa e magica, Giacomo trova ad aspettarlo in studio una madamin compita e affranta; suo figlio, Riccardo Corbini, un grigio ingegnere sulla cinquantina, è appena stato arrestato con un’accusa pesantissima: lo stupro e l’uccisione di una compagna di liceo durante una cena di classe nel giugno del 1984.

Le indagini per quel delitto si sono trascinate stancamente per un tempo infinito, poi, come spesso accade nei cold case, all’improvviso è apparsa una nuova prova, quella che, secondo il PM, inchioda il cliente di Giacomo. Mondadori editore, in vendita dal 13 settembre 2022.

M. Gli ultimi giorni dell’Europa – Antonio Scurati

Il 3 maggio 1938, nella nuova stazione Ostiense, Mussolini insieme a Vittorio Emanuele III e al ministro degli esteri Ciano attende il convoglio con il quale Hitler e i suoi gerarchi scendono in Italia per una visita che toccherà Roma, Napoli e Firenze. Da poche settimane Hitler ha proclamato l’Anschluss dell’Austria e Mussolini, dopo aver deciso l’uscita dell’Italia dalla Società delle Nazioni, si appresta a promulgare una legislazione razziale di inaudita durezza. Eppure, sono ancora molti a sperare che il delirio di potenza dei due capi di Stato possa fermarsi. In libreria dal 14 settembre 2022 per Bompiani.

Mussolini il capobanda – Aldo Cazzullo

Aldo Cazzullo ci consegna un pezzo di storia italiana che, per quanto sia stato trattato ed analizzato, sembra conservare sempre i suoi misteri. Fascismo è infatti un percorso all’interno di un periodo che ha segnato il mondo e che sembra continui a farlo. Il fascismo non è morto e si insinua ancora nelle falde più fragili della nostra società. Cazzullo sceglie però di partire proprio da quel Duce che alcuni continuano a rivalutare, sostenendo che, in fondo, fino al 1938 non aveva sbagliato niente. Mondadori editore, in uscita dal 13 settembre 2022.

Avere tutto – Marco Missiroli

I gabbiani a Rimini non urlano mai. In nessuna stagione dell’anno, neanche quando Sandro torna a casa dopo aver vissuto a Milano, e trova suo padre con la testa sempre più dura. Neanche quando passano i mesi e si accorge di essere rimasto lì con lui per affrontare la loro partita più grande, facendo un vecchio gioco: dove vorresti essere con un milione di euro in più e parecchi anni in meno? Da giovane Nando Pagliarani aveva il torace da nuotatore e un destino interrotto.

Ha lavorato sui bus turistici, fatto il ferroviere, posseduto il bar America, ma l’unica voce che dovrebbe esserci sul suo documento d’identità è: ballerino. Perché lui e sua moglie hanno ballato come diavoli, in tutte le competizioni della riviera romagnola. Ballavano per vincere. Anche a Sandro piace vincere, è una malattia di famiglia. Ma la sua danza è pericolosa. Le prime volte al tavolo da gioco era lui il tizio da spennare, poi è diventato lo sbarbato da tenere d’occhio. Quel che è certo è che prima aveva un lavoro stabile e programmava con Giulia un futuro. E adesso? Cos’è rimasto a Sandro, che voleva avere tutto? Cosa rimane a ciascuno di noi, ogni volta che sfidiamo la fortuna? Disponibile dal 27 settembre 2022 per Einaudi editore.

La fine di Roma. Trionfo del cristianesimo, morte dell’Impero – Corrado Augias

Dopo I segreti di Roma, in cui il giornalista scrittore ci aveva raccontato il volto segreto della capitale e le molte storie che hanno contribuito a renderla unica e immortale, Augias parte dalla fine dell’impero romano per arrivare ai nostri giorni e per comprendere che cosa ha portato una città magnifica ed eterna alla corruzione, al degrado e quindi all’inevitabile declino. In La fine di Roma si parte sempre dalla storia e da un modus operandi che da duemila anni pervade nella città dei Papi e del potere. Forse sono proprio le troppe anime che ci convivono ad aver reso Roma indefinibile e inarrivabile e allo stesso tempo fulcro di poteri oscuri e di manipolazioni. Ma l’anima di Roma esiste ed è una magnifica luce che può ancora accendersi. In arrivo il 6 settembre 2022, Einaudi editore.

La via della narrazione – Alessandro Baricco

In principio ci sono le storie. Campi magnetici. Singole tessere del reale escono dal rumore bianco del mondo e si mettono a vibrare con un’intensità particolare, anomala. La genesi di una storia può durare un attimo o incubare per anni.

Le forme dei campi magnetici che chiamiamo storie sono illimitate. Poi ci sono le trame. Abitano le storie, le attraversano, e le rendono leggibili. Sono geroglifici che le significano, mappe che le raffigurano. Ma il gesto del narrare non è ancora compiuto. Manca una componente chimica, la più misteriosa, l’unica che abbia a che vedere con la magia. Lo stile. Non si può insegnare, lo si possiede. È un suono unico. Sgorga da un’intimità altissima e inaccessibile. Tiene insieme cielo e terra. Il cielo delle storie, la terra del reale. Leggendo questo libro si entra in un universo alchemico. Feltrinelli, in libreria dal 6 settembre 2022.

California – Francesco Costa

Quando noi italiani pensiamo alla nazione che vorremmo diventare, cosa ci viene in mente? Vorremmo essere un po’ più come la California, che infatti da secoli è considerata la «fine del mondo»: un paradiso di tolleranza, prosperità e paesaggi spettacolari, la terra promessa, la più pura incarnazione del sogno americano. Eppure, in California qualcosa si è inceppato, tanto che da anni le persone che la lasciano sono più di quelle che vi arrivano, e dall’ultimo censimento la sua popolazione risulta per la prima volta diminuita. Quella della California è una crisi unica al mondo, ma l’acuta analisi di Francesco Costa ci mostra che le sue ragioni non sono esclusivamente californiane: cominciamo a riscontrarle anche dalle nostre parti. La crisi della California ci costringe a interrogarci sulla realtà che ci circonda e ci invita a stare attenti a ciò che desideriamo, perché potremmo ottenerlo. Disponibile dal 13 settembre 2022 per Mondadori.

Cosa c’entra la felicità? Una parola e quattro storie – Marco Balzano

Felicità è una parola di cristallo, la più soggettiva del vocabolario. Cambia a seconda dei nostri valori, delle nostre condizioni di salute, delle nostre idee, della nostra fede, della nostra età, del nostro rapporto col tempo e con la morte. Muta svariate volte nel corso della vita poiché a cambiare siamo prima di tutto noi col nostro orizzonte di desiderio. Definirla, quindi, non è impresa da poco, ma può rivelarsi un’avventura avvincente. Il suo significato, infatti, apre mille strade e mille orizzonti. Per me è uno stato di estasi, per te un momento di inconsapevolezza. Marco Balzano varca la soglia della felicità con le chiavi della lingua, o meglio di quattro. Sono quelle in cui la civiltà occidentale affonda le sue radici: il greco e il latino della tradizione classica, l’ebraico di quella giudaico-cristiana e infine l’inglese, lingua universale del nostro tempo. Feltrinelli, in uscita il 20 settembre 2022.

Finché non aprirai quel libro – Michiko Aoyama

Giappone. Per prima cosa si entra in biblioteca. Poi bisogna trovare la signora Komachi, dalla pelle candida e con uno chignon fissato da uno spillone a fiori. Infine, aspettare che ci chieda: «Che cosa cerca?». Sembra una domanda banale, ma non lo è.

Perché la signora Komachi riesce a intuire quali siano i desideri, i rimorsi e i rimpianti della persona che le sta di fronte. Così, sa consigliare il libro capace di cambiarle la vita. Perché in fondo, come dice Borges, «il libro è una delle possibilità di felicità che abbiamo noi uomini. A volte è facile smarrire la strada e farsi domande sbagliate che non dissipano la nebbia che si ha davanti. Allora, bisogna guardare oltre e scorgere il raggio di sole che filtra dalle nuvole. La signora Komachi è lì per indicare la strada grazie al potere mai sopito dei libri. Disponibile dal 6 settembre 2022, Garzanti.

Le notti della peste – Orhan Pamuk

1901. La peste dilaga sull’isola di Mingher e l’uomo chiamato a fermarla viene ucciso in circostanze misteriose. Nel destino di quella piccola isola e dei suoi abitanti Orhan Pamuk ha ricreato un mondo, parlando al nostro presente con una forza e un’intensità che sono quelle della grande letteratura. Nell’aprile del 1901 un piroscafo si avvicina silenzioso all’isola di Mingher, «perla del Mediterraneo orientale».

Dall’imbarcazione scendono due persone: il dottor Bonkowski e il suo assistente. Bonkowski è lì per conto del sultano: deve indagare su un nemico invisibile ma mortale, che rischia di mettere in ginocchio un Impero già da molti definito il «grande malato d’Europa» e innescare così una reazione a catena nei delicatissimi equilibri continentali. Einaudi editore, in uscita il 27 settembre 2022.

Lo sguardo oltre il confine. Dall’Ucraina all’Afghanistan, i conflitti di oggi raccontati ai ragazzi – Francesca Mannocchi

Il profumo dei cedri libanesi, il colore ocra del tardo pomeriggio afghano, il sorriso di un uomo siriano che in silenzio studia un’ospite straniera per capire se raccontarle la propria storia. Sono solo alcune delle nitide immagini che vedremo attraverso lo sguardo oltre il confine di Francesca Mannocchi, giornalista di guerra sul campo che da molti anni porta nelle nostre case la cronaca di ciò che succede attorno a noi, nelle regioni di Iraq, Libano, Afghanistan, Libia, Siria, fino alle città dell’Ucraina. La giornalista ci conduce nei territori di guerra in un viaggio fatto di luoghi, culture e tradizioni antiche, ma soprattutto di persone, adulti e ragazzi, vite vere di superstiti e combattenti chiamati a difendere la propria casa, i propri diritti, il proprio futuro. DeAgostini, in libreria dal 20 settembre 2022.

Sandy Sciuto

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001