L’Italia si scopre gay friendly nel settore turistico. Ecco un breve elenco delle mete estive consigliate - QdS

L’Italia si scopre gay friendly nel settore turistico. Ecco un breve elenco delle mete estive consigliate

redazione

L’Italia si scopre gay friendly nel settore turistico. Ecco un breve elenco delle mete estive consigliate

martedì 02 Luglio 2019 - 00:00
L’Italia si scopre gay friendly nel settore turistico. Ecco un breve elenco delle mete estive consigliate

A fare il punto della situazione una nuova piattaforma on-line dedicata ai viaggiatori Lgbt+ locali e internazionali

ROMA – L’estate è ormai arrivata e in Italia aumentano sempre più le mete gay-friendly in cui trascorrere un soggiorno all’insegna dell’integrazione, dell’ospitalità, della cultura e del divertimento.

A fare il punto della situazione nel nostro Paese è stata Gay Friendly Italy, prima piattaforma dedicata al turismo Lgbt+ incoming e domestico, selezionata da TripAdvisor per operare nel mercato Lgbt+ in Italia: una selezione di destinazioni adatte per qualsiasi viaggiatore Lgbt+ in cerca di una vacanza tutta italiana da vivere in una delle mete sparse lungo tutto lo Stivale.

Dal Gargano al Salento, la Puglia è una delle perle più belle dell’Italia, con città uniche, spiagge dorate e paesaggi on the road indimenticabili, in grado di offrire a tutti i viaggiatori la vacanza gay-friendly che si aspettano.

Questa è la stagione adatta per mettersi in viaggio verso Polignano a mare, organizzare una gita sulle Isole Cheradi, nella spaziale Cava di Bauxite, oppure se volete passeggiare e fare shopping, vi aspettano Lecce e Taranto. Può essere un’idea anche prendere la bici e fare delle bellissime passeggiate per le campagne pugliesi. E per finire, un soggiorno ad Alberobello.

Se, invece, si sta cercando una nuova idea di viaggio tutta italiana, da organizzare da soli, in coppia o con amici, non si può non consigliare Matera, la Capitale della Cultura 2019. Una meta perfetta per trascorrere qualche giorno a contatto con la natura, un weekend all’insegna del relax e della cultura.

Da non perdere il borgo antico con i suoi due rioni: Sasso Caveoso e Sasso Barisano, la chiesa di Santa Maria di Idris, uno dei luoghi più belli e suggestivi della città e ancora oggi avvolto dal mistero. Chi ama la fotografia e vuole vivere un’esperienza da veri insider, non può perdere il Palombaro lungo, la cisterna d’acqua più estesa di Matera, da raggiungere dall’aeroporto di Bari, in auto o in moto.

Altra meta da non perdere è l’Abruzzo, la regione che ospita il maggior numero di parchi nel Centro-Sud e che ospita il Gran Sasso, l’Appennino più alto del Centro Italia, con la bellezza delle sue vallate e dei suoi borghi da godersi in bicicletta o a piedi. Luoghi meravigliosi dove trascorrere momenti di sport e di relax in coppia o da soli. Da visitare, poi, Pescocostanzo, Rivisondoli e Roccaraso, ma anche Sulmona e Villetta Barrea. Infine, non si può mancare di aggiungere all’itinerario l’Aquila e Chieti, due città ricche di monumenti, attrazioni ed eventi estivi di ogni genere.

Scendendo sul litorale occidentale si trova la Campania, dove si può andare alla scoperta di Napoli e dell’isola di Capri, che come ogni anno anima la sua famosissima piazzetta con migliaia di viaggiatori e amanti della scoperta di tutto il mondo. La guida consiglia di affittare un motorino per andare alla scoperta di Praiano e Positano. Tanta arte, cultura e divertimento anche a Salerno e Paestum, dove si può ammirare la bellissima vallata dei templi greci e perdersi nella favolosa Pompei.

Infine la nostra Sicilia, che tra spiagge, mare, architettura e divertimento regalerà una vacanza gay-friendly fatta di sorrisi, gentilezza e cordialità. Si può ammirare più da vicino Modica, con il suo centro storico dichiarato patrimonio dell’Unesco. E poi Palermo con la sua esplosione di culture, chiese barocche e mercati unici. Infine Catania: la sua via Etnea che incanta migliaia di viaggiatori Lgbt+ da sempre. Da non perdere, infine, il mare cristallino di San Vito Lo Capo e gli scorci di mare di Cefalù.

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684