Locali angusti e farmaci scaduti: l'attività dei Nas nelle Rsa siciliane

Locali angusti e farmaci scaduti: l’attività dei Nas nelle Rsa siciliane VIDEO

web-mt

Locali angusti e farmaci scaduti: l’attività dei Nas nelle Rsa siciliane VIDEO

Redazione  |
giovedì 05 Gennaio 2023 - 11:54

Nel corso della campagna di controllo predisposta d’intesa con il Ministero della Salute, sono state ispezionate 607 attività socio-sanitarie.

In concomitanza con il periodo delle Festività Natalizie, i Carabinieri NAS hanno intensificato i
controlli presso le strutture ricettive dedicate all’ospitalità di persone anziane e/o portatrici di
disabilità, quali le residenze sanitarie assistite (R.S.A.) e le case di riposo, con lo scopo di verificare
la corretta erogazione dei servizi di cura ed assistenza a tutela delle persone indifese. Infatti proprio in
questo periodo si rileva un aumento della domanda di ospitalità di persone anziane presso strutture
ricettive, a cui non sempre corrisponde il mantenimento del livello assistenziale, sia in termini di
numero di operatori, anche connesso con il godimento di ferie del periodo festivo, che di qualità del
servizio fornito.

La campagna dei Nas

Nel corso della campagna di controllo, che ha interessato l’intero territorio nazionale, predisposta
d’intesa con il Ministero della Salute, sono state ispezionate 607 attività socio-sanitarie ed
assistenziali, con particolare attenzione nei giorni festivi di Natale, e Capodanno, anche in periodi
serali e notturni.

I numeri dei controlli

Nel corso delle verifiche sono state individuate 152 strutture irregolari, tra RSA, case di riposo,
comunità alloggio e case famiglia, pari al 25%, sanzionando 27 persone per violazioni penali e
133 per illeciti amministrativi, per complessivi 167 mila euro, riconducibili a carenze
igienico/strutturali ed autorizzative, presenza di un numero superiore di anziani rispetto alla
capienza autorizzata, dispositivi medici e farmaci scaduti di validità, irregolarità nella gestione degli
stupefacenti, alimenti in cattivo stato di conservazione. È stata, inoltre, disposta la chiusura di 6 strutture ricettive, risultate abusive o deficitarie in materia sanitaria e assistenziale, determinando l’immediato trasferimento degli anziani presenti presso le famiglie di origine o altre strutture idonee presenti nel territorio.

L’attività in Sicilia

Sospesa una casa di riposo per anziani, ubicata a Siracusa, in quanto priva della prevista iscrizione all’albo
comunale. Il valore della struttura corrisponde a 350.000 euro. Accertata altresì la mancata attuazione delle procedure di autocontrollo ed elevate sanzioni per complessivi euro 2.000. Sono stati deferiti all’Autorità Giudiziaria i legali responsabili di 5 case di riposo, ubicate nelle province di Messina e
Catania, per aver omesso di comunicare all’Autorità di Pubblica di Sicurezza il numero degli anziani ospiti
alloggiati.
Il medesimo Nucleo A.S., sempre nella provincia di Catania, ha denunciato i titolari di due ulteriori strutture ricettive per anziani per aver detenuto, per la successiva somministrazione, farmaci scaduti di validità. Sequestrate complessivamente 52 confezioni di medicinali per un valore di circa mille euro.

Infine, è stato segnalato all’Autorità Amministrativa e Sanitaria il legale responsabile di una struttura ricettiva per anziani, sita nella provincia di Trapani, per aver ospitato 18 persone in numero superiore a quello autorizzato. Il medesimo Nucleo, nella provincia di Agrigento, ha deferito all’Autorità Giudiziaria, il legale responsabile di una casa di riposo per aver abusivamente adibito un locale semi-interrato a spazio lavorativo in assenza di autorizzazione e delle necessarie verifiche sanitarie sulla salubrità del luogo.

Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001