Manovra, nuove regole sui pagamenti col Pos: cosa cambia per chi usa bancomat e carte - QdS

Manovra, nuove regole sui pagamenti col Pos: cosa cambia per chi usa bancomat e carte

lamantia

Manovra, nuove regole sui pagamenti col Pos: cosa cambia per chi usa bancomat e carte

Redazione  |
domenica 27 Novembre 2022 - 20:41

Sale a 60 euro il limite sotto il quale i commercianti sono esentati dall'obbligo di consentire i pagamenti elettronici. La rabbia del Codacons

C’è una novità nella manovra che sta già provocando polemiche. Sale, infatti, da 30 a 60 euro il limite sotto il quale i commercianti sono esentati dall’obbligo di consentire il pagamento col Pos, ovvero il pagamento elettronico con carte e bancomat. La misura è prevista nell’ultima bozza all’articolo 69.

La protesta del Codacons

“Le disposizioni della manovra che riguardano il Pos rappresentano un colpo di spugna che cancella di netto 8 anni di battaglie in favore dei consumatori”, commenta il Codacons. “L’obbligo del Pos per commercianti e professionisti ha rappresentato una storica battaglia del Codacons durata ben 8 anni e che aveva portato lo scorso giugno all’introduzione di sanzioni verso gli esercenti che rifiutavano ai clienti i pagamenti elettronici – spiega l’associazione -. L’incremento del limite a 60 euro per l’uso di carte e bancomat deciso ora dal Governo, oltre ad essere del tutto inutile, rappresenta una presa in giro”.

E ancora: “L’eliminazione delle sanzioni nei confronti dei commercianti prevista dalla legge di bilancio, infatti, permetterà di fatto a tutti gli esercenti, professionisti e artigiani di rifiutare i pagamenti con Pos, senza incorrere in alcun tipo di conseguenza, con evidenti danni per i consumatori costretti, se vogliono effettuare acquisti e pagamenti, a ricorrere al contante”.

Tag:

Articoli correlati

Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001