Migranti, entrano in vigore le nuove norme sulle Ong - QdS

Migranti, entrano in vigore le nuove norme sulle Ong

redazione

Migranti, entrano in vigore le nuove norme sulle Ong

martedì 03 Gennaio 2023 - 14:33
ROMA (ITALPRESS) – Con la firma del presidente della Repubblica Sergio Mattarella è entrato in vigore il decreto varato dal Consiglio dei Ministri del 28 dicembre scorso sull’immigrazione. Le nuove norme prevedono tra l’altro che le navi delle Ong possano effettuare un solo salvataggio alla volta, e le sanzioni diventano di natura amministrativa, in sostituzione del precedente sistema di natura penale. In questo quadro si prevedono, oltre alla sanzione pecuniaria, il fermo amministrativo della nave (contro il quale è ammesso ricorso al prefetto) e, in caso di reiterazione della condotta vietata, la confisca, preceduta dal sequestro cautelare.
Intanto non si fermano gli sbarchi a Lampedusa. Sono complessivamente 198 i migranti che, a bordo di 5 barchini, sono stati recuperati dalle motovedette della Guardia di finanza e della Guardia costiera. Vanno ad aggiungersi ai 6 approdi registrati ieri per un totale di 254 migranti arrivati.
A bordo delle piccole barche, tutte salpate da Sfax, in Tunisia, c’erano 31 persone (12 donne e 3 minori) di Costa d’Avorio, Gambia, Guinea e Mali nella prima; 42 (12 donne e 3 minori) originari di Benin, Burkina Faso, Camerun, Senegal e Ghana nella seconda; 54 (7 donne e 1 minore) liberiani e pakistani; 27 (5 donne) nella terza e 44 (13 donne e 6 minori) di altre nazionalità nell’ultima.
Dopo un primo screening sanitario effettuato al molo Favarolo, sono stati accompagnati tutti all’hotspot di contrada Imbriacola dove, al momento, ci sono 1.208 ospiti a fronte di poco meno di 400 posti disponibili.
Un peschereccio con a bordo circa 700 migranti è stato invece intercettato e soccorso da motovedette della Guardia costiera e della Guardia di finanza a circa 26 miglia a sud-est delle coste di Siracusa. I naufraghi sono stati fatti trasbordare sui mezzi navali italiani e trasferiti nei porti di Siracusa, Catania e Roccella Ionica (Reggio Calabria). Alle operazioni di salvataggio ha partecipato anche nave Dattilo della Guardia costiera che, con circa 200 persone a bordo, ha fatto rotta per il porto del capoluogo etneo.

– foto Agenziafotogramma.it –

(ITALPRESS).

Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001