Migranti, la storia di Nour stravince a Marzamemi - QdS

Migranti, la storia di Nour stravince a Marzamemi

redazione web

Migranti, la storia di Nour stravince a Marzamemi

lunedì 21 Settembre 2020 - 00:02
Migranti, la storia di Nour stravince a Marzamemi

Il film di Maurizio Zaccaro tratto dal libro scritto da Pietro Bartolo, medico di Lampedusa, e interpretato da Sergio Castellitto, ha vinto la ventesima edizione del Festival del cinema internazionale di frontiera nella cittadina Siracusana

Cala il sipario sulla ventesima edizione del Festival del cinema internazionale di frontiera che si era aperto mercoledì a Marzamemi (Siracusa).

Il film di Maurizio Zaccaro, “La storia di Nour”, la ragazzina siriana sbarcata a Lampedusa alla ricerca della madre, ha fatto incetta di premi.

Il film tratto dal libro “Lacrime di sale”, scritto dal medico di Lampedusa Pietro Bartolo, oggi parlamentare europeo, e dalla giornalista Lidia Tilotta, ha vinto il Premio Speciale 2020 assegnato non da una giuria ma direttamente dal Festival e anche quello di gradimento decretato dal pubblico.

La stringente attualità del tema migranti ha dato forza al biopic di Pietro Bartolo, interpretato da Sergio Castellitto, convinto che su questo fronte “bisogna accettare l’idea di una responsabilità internazionale: il grande assente è l’Europa”.

Il film, già al Torino Film Festival, racconta di Nour, una delle tante sopravvissute, ma con un dolore enorme dentro il cuore: sua madre, in Libia, non è stata imbarcata e ora Nour non sa più dove sia. Pietro Bartolo (Castellitto), medico dell’isola, se ne prende però cura in modo particolare. La porta nella sua casa, le si affeziona come a una figlia e cerca in tutti i modi di ricostruire non solo il passato della bambina, ma anche il suo presente e il suo futuro. Il film, dedicato a Ermanno Olmi, è firmato Stemal Entertainment, Ipotesi Cinema in collaborazione con Rai Cinema, prodotto da Donatella Palermo ed Elisabetta Olmi.

Gli altri premi di Marzamemi

Il premio della Banca di credito cooperativo di Pachino è stato assegnato al film “Il corpo della sposa”, a ritirare il premio la regista Michela Occhipinti.

La giuria dei corti, formata dagli attori David Coco ed Ester Pantano e dal regista Diego Ronsisvalle, ha assegnato il premio al corto di animazione spagnolo “Roberto” di Carmen Còrdoba Gonzàlez “attraverso una delicata declinazione di sentimenti come la timidezza, la paura, la sorpresa, la fiducia e su tutti l’amore, filmicamente racconta, con efficacia assoluta, un tema drammatico come l’anoressia”.

Il premio speciale è andato invece ad “Amal” di Matteo Russo e Antonio Buscema per la forza di rappresentare “un immaginario probabile che ci narra di viaggi, di migrazioni o forse solo di fughe” e due menzioni speciali sono andate a “Tonino” di Gaetano Di Mauro e “Influencer” dello spagnolo Rubén Barbosa.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684