Migranti, padre Alex Zanotelli digiuna ancora contro Matteo Salvini - QdS

Migranti, padre Alex Zanotelli digiuna ancora contro Matteo Salvini

redazione web

Migranti, padre Alex Zanotelli digiuna ancora contro Matteo Salvini

mercoledì 06 Maggio 2020 - 13:20
Migranti, padre Alex Zanotelli digiuna ancora contro Matteo Salvini

"Basta ai crimini contro l'Umanità" indotti dai cosiddetti Decreti sicurezza voluti dal capo della Lega Nord quando era ministro degli interni. Il missionario comboniano, "Vanno abrogati". Le responsabilità nella Strage di Pasquetta con dodici morti


Nuova giornata di digiuno in solidarietà ai migranti “per chiedere la abrogazione dei decreti sicurezza di Matteo Salvini” e per dire “stop ai crimini” nei confronti dei migranti.

“Il 6 maggio – ricorda padre Alex Zanotelli è il primo mercoledì del mese: è la nostra giornata mensile di ‘Digiuno in solidarietà con i migranti’ per l’abrogazione dei Decreti Sicurezza di Salvini. Purtroppo, anche in questo mese, non ci è possibile, per la pandemia del Coronavirus, essere davanti al Parlamento per esprimere la dimensione politica di questo digiuno”.

Tuttavia, spiega il missionario comboniano, “in questo mese digiuniamo anche contro il nuovo decreto che chiude fino al 31 luglio i porti italiani ai profughi, che fuggono dalla Libia in piena guerra civile”.

Il digiuno, spiega ancora il sacerdote pacifista, è anche “in segno di protesta alla Strage di Pasquetta: il 13 aprile infatti abbiamo lasciato morire in acque maltesi dodici profughi (sappiamo anche i loro nomi) in fuga dalla Libia. Alarm Phone aveva avvisato quattro nazioni, Malta, Italia, Germania e Portogallo del naufragio, ma nessuna si è mossa per salvarli”.

“E’ – aggiunge – un altro crimine contro l’umanità. Per tutto questo ci sentiamo di continuare a digiunare e lo faremo questo mese nelle proprie case o nei monasteri”.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684