Nazionale cantanti, Aurora Leone allontanata perché donna - QdS

Nazionale cantanti, Aurora Leone allontanata perché donna

web-dr

Nazionale cantanti, Aurora Leone allontanata perché donna

web-dr |
martedì 25 Maggio 2021 - 10:23

L'accusa della comica del gruppo The Jackal rivolta al direttore generale della nazionale italiana cantanti Gianluca Pecchini. "Le donne non giocano, queste sono le nostre regole", avrebbe detto.

“Sei
donna, non puoi stare qui”. Sarebbero state queste le parole con le quali Gianluca
Pecchini, direttore generale della Nazionale Italiana Cantanti,
avrebbe intimato ad Aurora Leone,
comica casertana di 22 anni,
membro del collettivo comico The Jackal,
molto seguito in rete, di abbandonare un tavolo a quanto pare riservato ai soli
uomini e accomodarsi in un altro riservato alle donne.

A raccontare la vicenda, visibilmente
scossa, la stessa ragazza tramite una serie di stories su Instagram girate in
compagnia di Ciro Priello, altro membro dei The Jackal, vincitore
della prima edizione italiana di “LoL”, anche lui convocato a Torino per la
partita amichevole, in programma martedì 25 maggio, tra Nazionale Cantanti e
Campioni per la Ricerca e che andrà in onda su Mediaset.

Secondo il racconto dei due, che avevano
in precedenza anche documentato il viaggio in treno da Napoli a Torino, la
ragazza sarebbe stata invitata a lasciare il tavolo. I due comici pensavano
perché appartenenti alla squadra avversaria, ma Pecchini avrebbe precisato che
era solo la Leone a dover lasciare il tavolo in quanto donna, Priello era il
benvenuto.

L’attore non avrebbe affatto preso bene
la situazione e i toni si sarebbero accesi. Sempre secondo il racconto della
giovane attrice comica, lei sarebbe stata ufficialmente convocata per scendere
in campo, tanto da aver ricevuto la richiesta delle misure per le divise
ufficiali, un sogno per un’appassionata di calcio come lei, come dimostrano
anche le stories precedenti alla vicenda. Ma quando ha fatto presente la cosa a
Pecchini pare che la risposta sia stata: “Ma tu il completino te le puoi
mettere pure in tribuna, che c’entra. Le donne non giocano. Queste sono
le nostre regole e se non le volete rispettare dovete uscire da qua
” e ancora
“non farmi spiegare perché non puoi stare seduta qui, tu non puoi e basta”.

Pare che i due attori comici abbiano immediatamente ricevuto solidarietà da alcuni artisti della Nazionale Cantanti, nello specifico Eros Ramazzotti e Andro dei Negramaro, da Stefano Fisico, social media manager della Nazionale Cantanti e anche da Andrea Bettarelli, a nome della Fondazione Piemontese per la Ricerca sul Cancro. (Agi)

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684