Nel 2017 sono stati 39.000 gli italiani al pronto soccorso per intossicazione etilica - QdS

Nel 2017 sono stati 39.000 gli italiani al pronto soccorso per intossicazione etilica

redazione

Nel 2017 sono stati 39.000 gli italiani al pronto soccorso per intossicazione etilica

giovedì 16 Maggio 2019 - 00:00
Nel 2017 sono stati 39.000 gli italiani  al pronto soccorso per intossicazione etilica

Il 64% degli accessi è avvenuto in codice verde. Ministero della Salute, diffusa relazione in occasione dell’Alcohol prevention day

ROMA – Sono stati oltre 39.000 gli italiani finiti al pronto soccorso per intossicazione etilica nel 2017. è quanto emerge dalla Relazione del ministero della Salute al Parlamento sugli interventi in materia di alcol e problemi correlati, diffusa alla vigilia dell’Alcohol Prevention Day. Nel corso del 2017 si sono verificati complessivamente 39.182 accessi in pronto soccorso caratterizzati da una diagnosi principale o secondaria attribuibile all’alcol. Di questi, il 70% si riferisce a uomini.

La distribuzione degli accessi in pronto soccorso per triage medico mostra inoltre che il 64% avviene in codice verde, il 20% in codice giallo, il 13,5% in codice bianco e il 2% in codice rosso.

I dati disponibili più recenti relativi ai decessi totalmente attribuibili all’alcol si riferiscono all’anno 2015. Si evince che, in Italia, il numero di morti fra persone di età superiore a 15 anni per patologie totalmente alcol-attribuibili è pari a 1.240, di cui 1.016 (81,9%) uomini. Queste percentuali corrispondono a circa 38 decessi per milione di abitanti tra gli uomini e a quasi 1 decesso per milione tra le donne.

Le due patologie che causano il numero maggiore di decessi per entrambi i sessi sono le epatopatie alcoliche e le sindromi psicotiche indotte da alcol.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684