Notivà per il personale comunale di Naro. Puntare all’efficienza è sempre la priorità - QdS

Notivà per il personale comunale di Naro. Puntare all’efficienza è sempre la priorità

redazione

Notivà per il personale comunale di Naro. Puntare all’efficienza è sempre la priorità

sabato 27 Aprile 2019 - 00:00

NARO (AG) – Il Comune ha portato a termine le procedure di stabilizzazione dei 33 precari in servizio all’interno dell’Ente. Sono stati infatti firmati i contratti a tempo indeterminato che riguardano la copertura dei seguenti posti: due di assistente sociale, tre di vigile urbano, 13 di istruttore amministrativo, sei di istruttore contabile, nove posti di istruttore tecnico.

Le procedure sono state condotte a cura dell’addetta all’ufficio Personale, Carmela Ginex, e del capo settore responsabile del Servizio giuridico del personale e vice segretario generale Vincenzo Cavaleri, che ha proceduto anche alla firma dei contratti da tempo indeterminato e part time con ciascun dipendente stabilizzato.

Le selezioni, per soli titoli, sono state effettuate dalle Commissioni giudicatrici, nominate dal sindaco Calogero Cremona in base al regolamento comunale interno. Le cinque Commissioni sono state presiedute dal segretario generale Giuseppe Vinciguerra, con l’assistenza della dipendente Carmela Ginex quale segretario verbalizzante, ed erano tutte composte dal vice segretario generale Vincenzo Cavaleri e dal capo settore di riferimento per ciascuna procedura concorsuale, ovvero dal responsabile Servizi finanziari e sociali Saverio Attardo (procedura selettiva di assistente sociale e di istruttore contabile); dal responsabile Servizi amministrativo-informatici Salvatore Lauria (procedura selettiva istruttore amministrativo); dal Comandante della Polizia municipale Calogero Piraino (procedura selettiva vigili urbani) e dal responsabile area tecnica Calogero Terranova (procedura selettiva istruttore tecnico).

“L’Amministrazione comunale – ha commentato il sindaco Cremona – avvalendosi della normativa vigente, ha concluso le procedure per la stabilizzazione dei 33 precari di categoria C e D al fine di stabilizzarli, come aveva già fatto con i 15 precari di categoria A e B. Si tratta di dipendenti che lavorano precariamente al Comune da decenni, prima impegnati in attività socialmente utili, dopo con contratto a temine più volte rinnovato”.

“A partire dal primo maggio – ha concluso il primo cittadino – finalmente avranno un rapporto di lavoro a tempo indeterminato che corona l’aspettativa legittima della definitiva stabilità nel posto di lavoro, dopo tanti e lunghi anni in cui hanno retto uffici e portato avanti procedimenti amministrativi che altrimenti non sarebbero potuti andare avanti”.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684