Omicron 5, parla Cascio: sintomi, contagiosità, incubazione, quanto dura, come sarà l'estate - QdS

Omicron 5, parla Cascio: sintomi, contagiosità, incubazione, quanto dura, come sarà l’estate

web-la

Omicron 5, parla Cascio: sintomi, contagiosità, incubazione, quanto dura, come sarà l’estate

Luigi Ansaloni  |
martedì 21 Giugno 2022 - 21:23

A Qds.it il professore Antonio Cascio, primario del reparto di malattie infettive del Policlinico di Palermo, parla di Covid e della nuova ondata causata da Omicron 5

A Qds.it il professore Antonio Cascio, primario del reparto di malattie infettive del Policlinico di Palermo, parla di Covid e della nuova ondata, causata da una nuova sottovariante, Omicron 5. “Non è più pericolosa e dovremmo passare un’estate più o meno tranquilla – dice – ma i fragili facciano attenzione”.

Omicron 5, i sintomi

Cascio spiega: “Tutto inizia con il mal di gola, il primo, vero sintomo che qualcosa non va. I sintomi di Omicron 5 sono un po’ più evidenti . Qui c’è spesso la febbre e in molti casi tutto inizia con un forte mal di gola, problema un tempo meno diffuso (c’era molto spesso mal di testa). Ma qualcuno sviluppa anche raffreddore o la tosse, oltre ad avere debolezza e dolori diffusi che invece si trovavano anche in chi era infettato da altre sottovarianti. Ormai difficilmente scompaiono gusto e olfatto, come accadeva con Delta”.

Omicron 5, contagiosità

Si tratta di una variante estremamente contagiosa, conferma Cascio. “Importante dunque, soprattutto per i più fragili, continuare ad usare le mascherine”.

Omicron 5, incubazione e quanto dura

L’incubazione è ormai scesa a 2-3 giorni, ma la positività per Omicron 5 è meno duratura di quella alle sottovarianti precedenti, anche dopo meno di una settimana ci si negativizza.

Omicron 5 è più grave?

No, non è più patogena o virulenta. “Non è più grave – dice Cascio – nella stragrande maggioranza dei casi ha sintomi lievi, anche assenti. I fragili, soprattutto se non vaccinati, corrono dei rischi”.

Omicron 5, i tamponi funzionano?

“Si, i tamponi funzionano anche con questo nuova variante, ma vediamo troppi fai da te a casa – dice Cascio -. Persone che dopo essere risultate positive stanno a casa e non si denunciano per evitare la quarantena”.

Articoli correlati

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684