Ospedali pieni e reparti affollati, l'emergenza va oltre il Covid in Sicilia

“Ospedali pieni e reparti affollati”, in Sicilia l’emergenza va oltre il Covid

web-dr

“Ospedali pieni e reparti affollati”, in Sicilia l’emergenza va oltre il Covid

Marco Gullà  |
giovedì 11 Agosto 2022 - 17:34

La denuncia del commissario Covid di Palermo Renato Costa. Nonostante i numeri dei contagi siano in calo, molti ospedali sono in apnea.

Durante i vari lockdown per il coronavirus non si sono contati i proclami sull’importanza di rafforzare i sistemi sanitari delle regioni. E poi gli elogi fatti a medici e infermieri, gli “eroi” della pandemia, ed è stata abbondante la retorica sull’importanza di avere ospedali efficienti e disponibili a tutti.

Ma finita la fase acuta dell’emergenza, eccoci nuovamente a parlare di posti letto esauriti e reparti affollati.

In Sicilia il virus continua a correre e la situazione in alcuni ospedali seppur sotto controllo è ancora in una fase decisamente delicata come dichiara il commissario emergenza covid di Palermo, Renato Costa: “Vero che non ci sono infezioni molto gravi, ma vi dico che i posti letto in molti ospedali sono tutti occupati – dice Costa – c’è un alto numero di ingressi proprio legati al covid.

Abbiamo una media di 500 positivi al giorno ma vi dico che sono molti di più, almeno 1500. La situazione è comunque delicata perché il timore è che ci possa essere un peggioramento in autunno e non sappiamo ancora che contagiosità avrà la nuova variante.

L’anno scorso festeggiavamo zero positivi al drive, oggi la situazione è cambiata ma abbiamo ancora ospedali pieni e reparti affollati”.

All’ospedale Cervello di Palermo molti reparti sono in apnea, come quello covid: “Abbiamo molti ingressi – dichiara Tiziana Maniscalchi direttore dell’area di emergenza dell’ospedale – e i reparti sono affollati, la situazione è molto delicata anche se non ci sono per fortuna polmoniti gravi. La mia preoccupazione è per l’autunno quando i casi aumenteranno”.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684