Acqua, in arrivo a Palermo una settimana scandita da possibili disservizi - QdS

Acqua, in arrivo a Palermo una settimana scandita da possibili disservizi

redazione

Acqua, in arrivo a Palermo una settimana scandita da possibili disservizi

sabato 03 Settembre 2022 - 09:48

Amap Spa ha annunciato un corposo intervento di manutenzione delle sorgenti e del potabilizzatore di Risalaimi. Nonostante gli accorgimenti programmati, sono comunque attesi disagi per gli utenti

PALERMO – Amap Spa ha annunciato nella giornata di ieri un corposo intervento di manutenzione delle sorgenti e del potabilizzatore di Risalaimi, ubicato fra Bolognetta e Misilmeri, cui afferiscono anche le acque degli invasi Scansano e Rosamarina. Per consentire il regolare svolgimento di questi lavori, sarà interrotto il prelievo da questi laghi e il funzionamento dello stesso potabilizzatore a partire da martedì 6 settembre, per un periodo compreso fra le 48 e le 72 ore.

“L’intervento di manutenzione – hanno spiegato dall’azienda che gestisce il servizio idrico in provincia di Palermo – è stato programmato in questo periodo di transito fra l’alta stagione turistica e la ripresa di tutte le attività pubbliche, quali scuole e Università, al fine di ridurre i fenomeni di torbidità delle acque prelevate in vista della prossima stagione autunnale, aumentando quindi la portata di acqua complessivamente disponibile per il sistema acquedottistico della città e della provincia. Per ridurre al minimo i disagi per gli utenti, durante i giorni precedenti l’intervento si sta procedendo al riempimento massimo dei serbatoi a servizio dei diversi territori cittadini e nei giorni di fermo dell’impianto si procederà a un maggior prelievo da altre fonti”.

Proprio per questo, ieri mattina si è tenuta una riunione operativa presso il Dipartimento regionale Acqua e Rifiuti, alla presenza del dirigente Calogero Foti e dell’amministratore unico di Amap, Alessandro Di Martino, che, insieme ai rappresentanti dell’Autorità di Bacino e del Consorzio irriguo Sicilia occidentale, hanno concordato sulla possibilità di un prelievo straordinario dall’invaso Poma di Partinico.

“Nonostante queste misure preventive e precauzionali – hanno avvisato da Amap – alcuni disservizi si verificheranno nei comuni di Misilmeri, Marineo e Bolognetta e potranno verificarsi in modo marginale in altri centri della fascia Sud-Est della provincia e in alcuni quartieri di Palermo”.

In particolare, come precisato dall’azienda: a partire dalle ore 7 di martedì 6 e fino alla mattina di mercoledì 7 settembre verrà del tutto sospesa la fornitura al comune di Misilmeri e verrà operata una forte riduzione delle portate ai comuni di Marineo e Bolognetta, con consequenziali cali di pressione in rete e distribuzione emergenziale; per l’intero periodo dei lavori, da martedì 6 a giovedì 8, si potranno determinare riduzioni delle pressioni di esercizio nella frazione Portella di Mare del comune di Misilmeri, per le utenze dei comuni di Sciara, Casteldaccia, Bagheria, Villabate, nonché, nella città di Palermo, nelle zone Bandita, Favara, Galletti, Villagrazia, Calatafimi alta, Boccadifalco bassa, Borgonuovo.

“Gli utenti – hanno precisato da Amap – saranno costantemente aggiornati sull’avanzamento dei lavori e sui potenziali disservizi tramite il sito web dell’azienda e tramite comunicazioni indirizzate alla stampa locale. A ultimazione di tutti i lavori di manutenzione saranno riattivati gradualmente sia i prelievi dagli invasi sia il trattamento di potabilizzazione presso l’impianto di Risalaimi, e, a regime idraulico originario ripristinato, sarà riattivata l’erogazione idrica, che potrà normalizzarsi nelle 24 ore successive”.

“Durante la fase transitoria di riapertura – hanno concluso dall’azienda – le variazioni di flusso idrico all’interno delle tubazioni potranno determinare una temporanea variazione della torbidità dell’acqua in distribuzione che tenderà a rientrare rapidamente nella norma”.

Tutti gli aggiornamenti saranno disponibili sul sito www.amapspa.it oltre che tramite il call center di Amap raggiungibile ai numeri 091/279111 (risponditore automatico) o 800/915333 (esclusivamente da telefono fisso).

Tag:

Articoli correlati

Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001