Mafia, Palermo ricorda Piersanti Mattarella a 42 anni dall'assassinio - QdS

Mafia, Palermo ricorda Piersanti Mattarella a 42 anni dall’assassinio

Ivana Zimbone

Mafia, Palermo ricorda Piersanti Mattarella a 42 anni dall’assassinio

giovedì 06 Gennaio 2022 - 12:41

Nel giorno stesso della sua morta lo scrittore Leonardo Sciascia fece allusione a "confortevoli ipotesi" che avrebbero potuto ricondurre l'omicidio alla mafia siciliana.

Oggi si ricorda il terribile delitto in cui rimase ucciso l’ex presidente della Regione, Piersanti Mattarella, fratello del presidente della Repubblica Sergio. Dopo 42 anni dal tragico 6 gennaio del 1980, il suo ricordo e il suo esempio sono ancora vivi.

La commemorazione

Alle 9 il momento di silenzio sul luogo dell’agguato, in via Libertà dove sono state deposte alcune corone di fiori.

Tra i presenti alla cerimonia i figli di Piersanti Mattarella, Bernardo e Maria, il prefetto Giuseppe Forlani, il sindaco Leoluca Orlando, il presidente dell’Ars Gianfranco Miccichè, il vicepresidente della Regione Gaetano Armao, magistrati, forze dell’ordine ed esponenti politici. “Ho combattuto la buona battaglia, ho terminato la corsa, ho conservato la fede”, è impresso sul muro davanti al luogo del delitto.
   

Tag:

Articoli correlati

Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001