Palermo, quattro nuovi parcheggi d’interscambio - QdS

Palermo, quattro nuovi parcheggi d’interscambio

Gaspare Ingargiola

Palermo, quattro nuovi parcheggi d’interscambio

venerdì 29 Maggio 2020 - 00:03
Palermo, quattro nuovi parcheggi d’interscambio

Dalla Regione la decisione di sostenere i progetti che assicureranno un totale di 1.600 posti. Le linee interessate sono quelle A, B e C, finanziate con il Patto per il Sud e in progettazione

PALERMO – La Regione Siciliana ha accettato di cofinanziare quattro mega parcheggi da oltre 1.600 posti auto collegati al progetto delle nuove linee del tram. Il costo complessivo sarà di 121 milioni di euro di cui poco meno di 50 milioni a carico della Regione e il resto a carico dei privati tramite finanza di progetto.

Le linee interessate sono quelle già finanziate col Patto per il Sud e in fase di progettazione: la A via Balsamo-via Croce Rossa, la B Stazione Notarbartolo-via Duca della Verdura e la C viale Regione Siciliana-Orleans-Stazione centrale. Il progetto delle nuove linee naturalmente non prevede solo binari, ma anche opere di restyling di strade, piazze e svincoli sulla circonvallazione, interventi di riqualificazione, nuovo verde. E, appunto, quattro mega parcheggi in piazza Boiardo (Stazione Notarbartolo), piazza Don Bosco, piazzale Ambrosini (fermata Francia) e viale Alcide De Gasperi, per un totale di 1.628 posti.

Le quattro strutture saranno nodi di interscambio per auto e bike-sharing (così da consentire ai cittadini di lasciare il proprio mezzo e prendere il tram) e rappresentano solo una parte del piano parcheggi a servizio delle linee A, B e C: ne sono previsti sette per un totale di 2.237 posti auto.

Ma andiamo a vedere in dettaglio le caratteristiche dei quattro parcheggi cofinanziati da Palazzo d’Orleans. “Nell’area di piazza Boiardo – spiegano dal Comune – i lavori prevedono la costruzione di un parcheggio interrato di due piani mentre il piano strada, oggi occupato da un parcheggio a raso, sarà oggetto di un progetto di riqualificazione urbana. I piani destinati al parking prevedono la realizzazione di 190 posti auto, di cui 6 per disabili, e la predisposizione di stalli per ricarica di auto elettriche, con un costo complessivo di poco superiore ai 19 milioni”.

Il parcheggio De Gasperi, a servizio dei poli ospedalieri e sportivi (da Villa Soffia allo stadio Renzo Barbera) e di importanti uffici pubblici e privati (come il Polo Tecnico di via Ausonia), “sarà composto da due unità funzionalmente separate per la presenza della via Ninni Cassarà, già via Alcide De Gasperi, sul piano stradale e, per le parti in sotterraneo, per la presenza delle gallerie, previste nel piano regolatore, per il collegamento con l’area portuale. Per entrambe le unità le aree parking a raso saranno dotate di impianti per il bike sharing e per la ricarica di autovetture elettriche”.

Il De Gasperi “sarà articolato, rispettivamente, in un’area Nord con una parte a raso e due piani interrati per complessivi 239 posti auto di cui 11 per disabili e 8 attrezzati con stazioni di ricarica per auto elettriche e in un’area Sud con una parte a raso e due piani interrati per complessivi 215 posti auto di cui 10 per disabili e 8 attrezzati con stazioni di ricarica per auto elettriche. Poco meno di 41 saranno i milioni per la realizzazione di questo secondo parcheggio di interscambio”.

Il parcheggio Don Bosco sarà composto da “una struttura interrata di due piani mentre il piano strada, oggi occupato da una sistemazione a verde, sarà oggetto di un progetto di riqualificazione urbana coordinato con la rigenerazione di via Marchese di Roccaforte. I piani destinati al parking prevedono la realizzazione di 230 posti auto di cui 12 per disabili e la predisposizione di stalli per ricarica di auto elettriche. In questo caso il costo dei lavori sarà di poco inferiore ai 29 milioni”.

Infine, il parcheggio Francia, che sarà realizzato in piazzale Ambrosini a servizio del nodo di interscambio tra il passante ferroviario e la linea tramviaria, “sarà articolato in una parte a raso, dotata di impianti per il bike sharing e per la ricarica di autovetture elettriche, e due piani interrati. In questo caso i piani destinati al parking prevedono la realizzazione di 754 posti auto, alcuni dotati di stalli per bike sharing e car sharing. Costo complessivo per la realizzazione di poco superiore ai 35 milioni”.

Nel Piano urbano della mobilità sostenibile sono previsti altri interventi con la realizzazione di nuovi parcheggi o l’ampliamento di quelli esistenti a piazza Giulio Cesare, piazzale Ungheria, Foro Italico, viale Galatea e via Palazzotto.

Tag:

Potrebbe interessarti anche:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684