Maxi sequestro tonno rosso illegale: denunciato titolare pescheria Bagheria

Palermo, maxi sequestro di tonno rosso non tracciato: multato titolare pescheria

web-mp

Palermo, maxi sequestro di tonno rosso non tracciato: multato titolare pescheria

web-mp |
giovedì 30 Giugno 2022 - 09:08

La specie ittica del tonno rosso è a rischio estinzione. Il pesce sequestrato, circa 4.5 tonnellate, è stato devoluto alla onlus "Banco alimentare Sicilia occidentale"

Circa 4,5 tonnellate di tonno rosso non tracciato sono state sequestrate dai finanzieri in un deposito di pesce riconducibile a una nota pescheria di Bagheria. All’interno i militari hanno trovato 18 esemplari di tonno rosso pinna blu privi del documento di cattura, destinati alla vendita nei principali mercati ittici del Palermitano e del Trapanese.

La pesca del tonno rosso pinna blu è sottoposta a rigide regole di contingentamento e tracciamento finalizzate, da un lato, a impedire che vengano immessi sul mercato prodotti ittici non sicuri per la salute dei consumatori e, dall’altro, a garantire la sopravvivenza di questa specie, ormai a rischio estinzione a causa della pesca intensiva che alimenta un fiorente mercato nero di questo prodotto, ricercato per la prelibatezza delle sue carni e per gli ingenti guadagni derivanti dalla sua vendita.

Il responsabile della pescheria è stato segnalato alla Capitaneria di porto di Palermo e all’assessorato regionale alle Attività produttive per la violazione degli obblighi in materia di etichettatura e tracciabilità, che prevede oltre al sequestro ai fini della confisca del pescato privo di tracciabilità, una sanzione che va da un minimo di 2.000 a un massimo di 12.000 euro, sanzione raddoppiata in quanto la specie ittica del tonno rosso è a rischio estinzione. Il pesce sequestrato è stato devoluto alla onlus “Banco alimentare Sicilia occidentale”. 

Tag:

Articoli correlati

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684