Palermo, l'accusa degli studenti no green pass "Noi discriminati" - QdS

Palermo, l’accusa degli studenti no green pass “Noi discriminati”

web-la

Palermo, l’accusa degli studenti no green pass “Noi discriminati”

web-la |
mercoledì 13 Ottobre 2021 - 07:20

La paura di ripercussioni in sede di valutazione da parte dei professori, l’accusa aperta di discriminazioni perpetrate contro gli stessi studenti. La secca replica: "Non è affatto vero"

Una lettera firmata genericamente dagli “studenti dell’Università di Palermo contro il Green Pass”, rigorosamente anonima, ma dai contenuti ben espliciti, chiari, lapidari: la paura di ripercussioni in sede di valutazione da parte dei professori, l’accusa aperta di discriminazioni perpetrate contro gli stessi studenti durante gli esami perché “privi di vaccino”.

Questo, a grandi linee, quanto pervenuto il 4 Ottobre scorso ai docenti dell’Ateneo palermitano, in un numero considerevole di oltre 400, a cui, pronta, è seguita la replica del Rettore Fabrizio Micari, sulla necessaria applicazione delle norme anticontagio in vigore e sull’importanza, in tale direzione, dello strumento principe del Green Pass.

Un messaggio chiaro, trasparente e assolutamente personale,
al di là di qualsiasi indefinitezza, un parere non isolato, appoggiato con
veemenza, tra le altre, da due voci universitarie appartenenti al corpo
docente, che hanno voluto rilasciare al Quotidiano di Sicilia le loro accorate
dichiarazioni: Giovanna Perricone, docente a
contratto di Scienze psicologiche, pedagogiche, dell’esercizio fisico e della
formazione e Antonio Cascio, ordinario di Malattie Infettive presso l’Università degli Studi di
Palermo.

Professoressa Perricone, quale
messaggio vuole lanciare a fronte della lettera pervenuta in Ateneo e che da
giorni fa discutere docenti e studenti?

“Guardi, sarei tentata di non rilasciare alcuna dichiarazione, sono infatti
molto arrabbiata – replica Perricone – Questa storia delle discriminazioni è
assurda, infondata e anche irriverente, a parte che gli esami non sono ancora
iniziati. Noi docenti applichiamo la legge, da questo punto di vista mi allineo
assolutamente con quanto detto dal Rettore pubblicamente. Questa è la mia linea
di pensiero, sono molto convinta di ciò, e non aggiungerò altro”.

Una linea comune, sostenuta, dal punto di vista proprio dell’infettivologo,
dal Prof. Antonio Cascio, peraltro recentemente vittima di violente aggressioni
verbali da parte di alcuni no-vax.

Professore Cascio, quale il suo
messaggio in relazione a tale spiacevole vicenda che ha colpito l’Ateneo?

“Gli studenti non vaccinati non mi risulta che siano stati discriminati e
non lo saranno, dovranno però esibire il green pass: questo per garantire la
sicurezza di se stessi e della comunità. Si tratta di un atto necessario e scientificamente
fondato, in pura applicazione della legge governativa, da non mettere in
discussione, né adesso, né in futuro. Spero che gli studenti comprendano questo
fondamentale requisito di civiltà e contrasto all’epidemia”.

E in attesa dell’evoluzione di tale controversa vicenda legata all’Ateneo il monito va insieme alla salvaguardia della salute collettiva, al tranquillo e proficuo proseguimento delle lezioni accademiche per l’anno in corso e al pacifico incontro tra docenti, studenti e rappresentanti dei vertici dell’Università del capoluogo siciliano.

Angela Ganci

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684