Passiblei, in arrivo fondi da un milione e mezzo di euro - QdS

Passiblei, in arrivo fondi da un milione e mezzo di euro

Stefania Zaccaria

Passiblei, in arrivo fondi da un milione e mezzo di euro

martedì 22 Giugno 2021 - 00:00

Il Libero Consorzio comunale ha confermato il finanziamento per la progettazione esecutiva di un sistema integrato di mobilità ciclo-ferroviaria

RAGUSA – Un finanziamento di 1,4 milioni di euro. È questa la somma ottenuta dal Libero Consorzio comunale di Ragusa per la progettazione esecutiva di Passiblei, il sistema integrato di mobilità ciclo-ferroviaria nella Val di Noto: il finanziamento riguarda la messa a regime e l’organizzazione del sistema di gestione e della ricettività nel suo complesso, la sostenibilità economico finanziaria del progetto, l’unificazione e il completamento di tutte le progettualità esistenti lungo la linea.

“Siamo molto soddisfatti per questo risultato – ha dichiarato il commissario straordinario del Lcc ibleo, Salvatore Piazza – che premia il lavoro svolto dagli uffici tecnici dell’ente, impegnati in questa iniziativa da febbraio 2015 su input dell’allora dirigente Vincenzo Corallo, il quale ha continuato a collaborare con il Libero Consorzio come esperto a titolo gratuito per portare a complimento l’iniziativa. ‘Passiblei’ promuove una sorta di percorso del Barocco ed ha ottenuto il massimo punteggio nella Linea di Azione 1 del Pac Reti 2014-2020. Essendo il primo progetto ammissibile, siamo certi che verrà finanziato per intero”.

“Potremo così consegnare alla comunità provinciale e siciliana – ha concluso Salvatore Piazza – un’opera strategica e di enorme impatto sia dal punto di vista della tutela ambientale e della biodiversità che per quanto riguarda la promozione turistica e quindi lo sviluppo economico del comparto e del suo indotto”.

Il progetto, di cui il Libero Consorzio di Ragusa è destinatario, interessa tutto il comprensorio della Sicilia Sud orientale e dei suoi beni riconosciuti patrimonio Unesco e, in particolare, coinvolge anche il Libero Consorzio di Siracusa, la Regione Sicilia, la Fondazione Unesco Sicilia, Rfi, Trenitalia, e tutti i Comuni del comprensorio.

L’idea del progetto è quella di rivalutare la mobilità secondaria al servizio del turismo e della cultura, rifunzionalizzando le tratte ferroviarie dismesse o sottoutilizzate: l’antica linea ferroviaria Siracusa – Ragusa – Vizzini – Val d’Anapo (c.d. ex ferrovia secondaria), oggi completamente dismessa, si riconvertirà in configurazione green way, e quindi per un uso prevalentemente ciclabile (da Ragusa a Siracusa o viceversa).

L’attuale tratta ferroviaria Siracusa – Ragusa, ancora in esercizio sebbene decisamente sotto-utilizzata, ma fortemente orientata al nuovo uso turistico (fra l’altro già avviato con il ‘Treno del Barocco’ Siracusa-Ragusa in esercizio stagionale), sarà invece oggetto di una attenta riqualificazione con interventi mirati soprattutto alle stazioni e al materiale rotabile.

Tag:

Potrebbe interessarti anche:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684