Piazza Armerina, via libera a istituzione Consulta per Commercio e Artigianato - QdS

Piazza Armerina, via libera a istituzione Consulta per Commercio e Artigianato

Nicita Cinzia

Piazza Armerina, via libera a istituzione Consulta per Commercio e Artigianato

martedì 09 Agosto 2022 - 09:55

Il Consiglio comunale di Piazza Armerina ha dato l'ok per la creazione dell’Ente. Tra le finalità promuovere progetti, dibattiti e iniziative inerenti i due settori

PIAZZA ARMERINA – Via libera da parte del Consiglio comunale all’approvazione dell’istituzione della Consulta comunale per il Commercio e per l’artigianato con relativo regolamento composto da dodici punti.

La proposta di deliberazione è stata accolta con sette voti favorevoli su un totale di otto consiglieri presenti in aula. A votare contro è stato il consigliere Lorenzo Amore.

La consulta collaborerà con l’Amministrazione comunale con funzioni propositive, consultive e di studio nell’elaborazione di politiche di promozione e di sviluppo delle attività economiche connesse con il settore del commercio e dell’artigianato, collaborando con la stessa sia nella fase ideativa, nella fase progettuale che in quella esecutiva.

Ecco le finalità della Consulta

Tra le finalità: promuovere progetti, ricerche, dibattiti ed iniziative attinenti il settore del commercio e dell’artigianato; attivare e promuovere iniziative per la scoperta, la valorizzazione e il coordinamento delle risorse presenti sul territorio; favorire il raccordo tra le varie associazioni di categoria e e le istituzioni locali; fornire pareri in merito a strumenti di programmazione nei settori di competenza; proporre all’Amministrazione soluzioni per i problemi che ostacolano lo sviluppo delle attivita’ produttive sul territorio.

“La necessità di istituire la Consulta – ha dichiarato l’assessore al Commercio Aura Filetti – nasce dal fatto che le attività commerciali locali sono state duramente provate dall’emergenza sanitaria determinata dalla diffusione del virus Covid 19 ed è per questo motivo che necessitano di un’attenzione particolare da parte dell’ Amministrazione al fine di elaborare politiche di promozione e di sviluppo delle attività economiche commerciali ed artigianali”.

Gli Organi della Consulta

Organi della Consulta saranno: l’assemblea, costituita da tutti i rappresentanti delle attività commerciali in sede fissa e su aree pubbliche nonchè artigiani locali; il consiglio e un presidente. A tutti i componenti non saranno attribuiti gettoni di presenza per la partecipazione alle sedute non trattandosi di commissione consiliare o comunale.

Tutti gli organi decadranno insieme al Consiglio comunale e saranno rinnovati in occasione dell’insediamento di un nuovo Consiglio.

Tag:

Articoli correlati

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684