Piccoli studenti di Realmonte diventano Carabinieri per un giorno - QdS

Piccoli studenti di Realmonte diventano Carabinieri per un giorno

redazione

Piccoli studenti di Realmonte diventano Carabinieri per un giorno

giovedì 16 Maggio 2024

L’Istituto comprensivo Garibaldi di Realmonte ha visitato la Caserma del Comando provinciale, nell’ambito delle iniziative dell’Arma finalizzate a promuovere la cultura della legalità tra i giovani

REALMONTE – La Caserma del Comando provinciale dei Carabinieri di Agrigento ha aperto le porte agli studenti dell’Istituto comprensivo “Garibaldi” di Realmonte nell’ambito delle iniziative finalizzate a promuovere la cultura della legalità.

Una giornata intensa, organizzata al termine di un ciclo di incontri in cui sono stati affrontati importanti temi tra i quali il bullismo e l’uso consapevole dei social network, che ha dato la possibilità ai giovani studenti di poter conoscere più da vicino i diversi reparti dell’Arma dei Carabinieri, in particolare il nucleo operativo e Radiomobile, il reparto Biodiversità dei carabinieri forestali di Reggio Calabria e del nucleo Cinofili di Palermo.

L’incontro con gli studenti dell’istituto “Garibaldi” di Realmonte

I piccoli e attenti visitatori, accompagnati dai loro insegnanti, hanno seguito le spiegazioni ponendo molte domande e hanno avuto la possibilità di vedere e toccare con mano l’equipaggiamento della sezione Operativa e della sezione Radiomobile, di salire sulle autoradio e sulle moto in dotazione, di ascoltare in diretta le comunicazioni con la centrale operativa, nonché di scoprire le apparecchiature radio utilizzate per svolgere il delicato lavoro di coordinamento e supporto alle pattuglie esterne e di risposta al cittadino attraverso il numero unico di emergenza 112.

Tra un’attività e l’altra hanno conosciuto e accarezzato Blade, il cane del nucleo Cinofili di Palermo ed esplorato le attività svolte dai carabinieri della Biodiversità che si occupa di tutelare la natura.

La visita presso il Comando provinciale è stata un’occasione anche per poter visitare la mostra “Valorizzare il sommerso”, dove sono esposti i reperti archeologici recuperati quali manufatti in terracotta di varie tipologie, frammenti di un sarcofago recentemente consegnato al museo Griffo di Agrigento dal Comando Tutela patrimonio culturale di Roma e numerose anfore ritrovate nel mare di fronte alla costa siciliana.

Gli studenti, carabinieri per un giorno, hanno avuto l’opportunità di apprendere, attraverso un contatto diretto, le diverse funzioni svolte dai militari nell’ambito della loro quotidiana attività al servizio dei cittadini.

L’Arma dei Carabinieri vicina ai giovani

L’Arma dei Carabinieri vicina ai giovani, così come a tutti i membri della comunità, considera queste occasioni di incontro e conoscenza reciproca come un’opportunità per rafforzare il messaggio di legalità e di sicurezza con la società.

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001
Change privacy settings
Quotidiano di Sicilia usufruisce dei contributi di cui al D.lgs n. 70/2017