Pro Loco unite all’insegna della programmazione - QdS

Pro Loco unite all’insegna della programmazione

Michele Giuliano

Pro Loco unite all’insegna della programmazione

venerdì 04 Dicembre 2020 - 00:00
Pro Loco unite all’insegna della programmazione

Su proposta del presidente nazionale Unpli, il siciliano Antonino La Spina, nasce un raccordo per la promozione. Deliberata l’istituzione della “Conferenza dei Presidenti regionali Unpli”: ci saranno 2 incontri l'anno

PALERMO – Un coordinamento nazionale che permetta una migliore promozione delle attività, per ottimizzare le risorse e lavorare con profitto e passione, come fanno le tante Pro loco sparse su tutto il territorio nazionale.

La proposta è nata dal siciliano Antonino La Spina, presidente nazionale dell’Unpli, l’Unione Nazionale Pro Loco d’Italia. “Le singole Pro Loco sono le dirette destinatarie dell’azione di Unpli – ha detto La Spina -, pertanto è fondamentale che ci sia un dialogo costante tra organi centrali, comitati regionali e Pro Loco”.

Per raggiungere tale scopo, il Consiglio nazionale Unpli ha deliberato l’istituzione della “Conferenza dei Presidenti regionali Unpli”, che sarà convocato almeno due volte l’anno per la programmazione comune delle attività. Inoltre, sempre su questo tema, è stata deliberata la partecipazione dei presidenti regionali ai lavori del consiglio nazionale, in modo da ampliare l’assemblea e l’afflusso di idee e proposte.

“Siamo una grande famiglia e lavorando insieme saremo in grado di raggiungere ottimi risultati – ha detto ancora La Spina -. Abbiamo già fatto molto, ma tanto ancora si può fare per migliorare la comunicazione interna, sfruttando anche le nuove tecnologie affinché tutte le Pro Loco d’Italia possano avere puntuale contezza delle azioni e delle attività avviate dalla struttura centrale.

Ricevere puntuali informazioni sulle attività dell’Unpli rende più forti le singole Pro Loco”.

Lavorare in squadra, quindi, per lavorare meglio. Uno degli ultimi risultati importanti raggiunti dall’Unpli riguarda il bando di Fondosviluppo spa, nato in seguito al protocollo d’intesa siglato con Confcooperative nazionale. Sono stati presentati circa 50 progetti provenienti da tutta Italia, e sono mirati alla creazione di nuove cooperative che, nate sulla base di proposte presentate da Pro Loco associate a Unpli, andranno ad affrontare carenze di servizi e di offerta in ambiti culturali, sociali, turistici, per fornire al territorio nuove prospettive di sviluppo.

L’iniziativa rappresenta un’importante opportunità per le Pro Loco di svolgere un ruolo di incubatore di proposte e idee in sinergia con tutti gli attori territoriali e di dare prospettive soprattutto a chi opera in contesti socio-economici difficili. Non si tratta dell’unico progetto in ballo. Negli ultimi anni, oltre ad “Aperto per Ferie” (2003-2006) pensato con l’obiettivo di sensibilizzare su temi come lo spopolamento di migliaia di borghi italiani, cercando di dar loro prospettive attraverso uno sviluppo turistico sostenibile, l’Unpli ha realizzato diversi progetti finanziati dal ministero delle Politiche Sociali.

Tra questi ricordiamo “Sos Patrimonio Culturale Immateriale” nel 2007, il primo progetto operativo strutturato in maniera capillare sul territorio italiano per la scoperta di tradizioni, riti, tipicità e saperi; il progetto “Abbraccia l’Italia” (2009) che ha ottenuto il patrocinio del ministero del Turismo e della Cni Unesco per il suo alto valore culturale nel campo della tutela e salvaguardia dei beni immateriali.

Ancora, il progetto “B.I.L.anciamo il futuro” (2010) ha promosso una innovativa ricerca della percezione del benessere sociale inteso come capacità delle comunità locali di coniugare la tutela e la salvaguardia delle proprie tradizioni e la qualità della vita, e il progetto “Lezioni di Territorio” (2012) ha voluto sostenere, tramite la promozione degli scambi culturali, i valori del dialogo, della diversità culturale e dell’inclusione sociale dei cittadini migranti di prima e seconda generazione. In ultimo, il progetto Camminitaliani.it (2014) è nato con l’obiettivo di sostenere e promuovere tutti i sentieri e i cammini esistenti in Italia.

L’associazione è al momento impegnata nella realizzazione di importanti attività nazionali in collaborazione con il Mibact, come l’Anno dei Borghi, l’Anno dei Cammini, l’Anno del Cibo e la programmazione delle attività relative alla Festa della Musica.

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684