Progetto Busy e inclusione dei soggetti fragili un webinar in programma venerdì 11 marzo - QdS

Progetto Busy e inclusione dei soggetti fragili un webinar in programma venerdì 11 marzo

redazione

Progetto Busy e inclusione dei soggetti fragili un webinar in programma venerdì 11 marzo

martedì 08 Marzo 2022 - 08:54

L’appuntamento digitale è dedicato alla programmazione da parte dei Distretti socio-sanitari

“La Programmazione dei Distretti socio-sanitari e l’Avviso pubblico 1/2022 Pnrr – Next Generation Eu – Proposte di intervento per l’inclusione sociale di soggetti fragili e vulnerabili”: è questo il titolo di un webinar in programma per venerdì 11 marzo 2022 alle ore 10,30.

L’iniziativa è a valere sul progetto Busy (Building capacities for Sicily) finanziato nell’ambito del Fondo Asilo Migrazione e Integrazione 2014-2020 del Ministero dell’Interno, con l’obiettivo di potenziare l’offerta dei servizi delle Amministrazioni Pubbliche.

Il programma dei lavori, che saranno introdotti e coordinati dal segretario generale dell’Anci Sicilia, Mario Emanuele Alvano, prevede i saluti istituzionali di Leoluca Orlando, presidente Anci Sicilia e sindaco del comune di Palermo. Interverranno, fra gli altri, Antonio Sparaco, Busy Project Manager, Licia Guastella, dirigente Servizio IV Dipartimento regionale della Famiglia e delle Politiche sociali e Giuseppe Di Natale, portavoce regionale del Forum Terzo Settore Sicilia.

Le relazioni saranno incentrate sul ruolo della Regione siciliana nella programmazione dei Distretti socio-sanitari, sulla necessità di un rafforzamento dei servizi domiciliari e sulla prevenzione dell’istituzionalizzazione degli anziani non autosufficienti, sul ruolo del terzo settore in un’ottica di co-programmazione e sul rafforzamento dei servizi sociali.

A conclusione dei lavori è previsto un Tavolo tecnico su: “L’inclusione possibile e l’integrazione delle persone migranti nei progetti a valere sugli avvisi del Pnrr”.

Cos’è il progetto Busy – Building capacities for Sicily

Il progetto Busy, coordinato dall’Asp 9 di Trapani in partenariato con l’Anci Sicilia (Associazione nazionale Comuni italiani), il Cefpas (Centro per la formazione permanente e l’aggiornamento professionale del servizio sanitario Sicilia) e i Comuni di Palermo, Siracusa, Marsala, Corleone e Pantelleria ha lo scopo di sviluppare nel territorio siciliano le competenze della Pubblica amministrazione relative all’accoglienza, orientamento e inserimento sociale dei migranti.
Il progetto, che ricade nell’ambito del Fondo asilo, migrazione e integrazione (Fami) del ministero dell’Interno, cofinanziato dall’Unione europea, nasce con la finalità di migliorare i livelli di programmazione, gestione ed erogazione dei servizi pubblici e amministrativi rivolti ai cittadini di Paesi terzi e ha tre obiettivi:
• promuovere le competenze del personale della pubblica amministrazione;
• favorire l’innovazione dei processi organizzativi nell’erogazione di interventi per migliorare l’efficienza dei servizi;
• sviluppare reti istituzionali.

Le sei macroattività del progetto

1) Sportello informativo: ogni Comune della rete aprirà uno sportello informativo e di supporto per tutori, mentori e per ogni altro soggetto che si occupa a vario titolo dell’inclusione dei cittadini di Paesi terzi presenti sul territorio.

2) App servizi: dopo una ricerca capillare dei servizi offerti dal territorio al migrante, sarà realizzato un database per raccoglierli e indicizzarli, in modo da renderne immediata la ricerca da parte dei soggetti destinatari.

3) Cortometraggi animati: guide animate multilingua forniranno ai cittadini stranieri, in modo chiaro e fruibile, tutte le informazioni per accedere ai servizi.

4) Silver call: una piattaforma informatica, eredità dal Progetto Silver, consentirà agli operatori degli sportelli, in caso di utenza straniera, di prenotare l’intervento di un mediatore culturale accedendo a una long list regionale.

5) Formazione: il progetto, attraverso la convenzione col Cefpas, si occuperà di formare e aggiornare tutto il personale impiegato sui temi dell’assistenza allo straniero, con interventi mirati in base alle richieste del territorio.

6) Rete di governance: Busy è il risultato di un lavoro di squadra, una rete di pubbliche amministrazioni ed enti locali che, grazie a un continuo scambio di esperienze e informazioni, permetterà il consolidamento di procedure efficaci.

Link istituzionale del progetto: https://progettobusy.it

Il programma dei lavori e gli interventi

10.15 Registrazione partecipanti

10.30 Introduce e coordina i lavori
Mario Emanuele Alvano, Segretario Generale Anci Sicilia

Saluti istituzionali
Leoluca Orlando, presidente Anci Sicilia, Sindaco del Comune di Palermo; Antonio Sparaco, Busy project manager

11.30 Interventi
I Distretti sociosanitari e l’Avviso 1/2022 Pnrr: il ruolo della Regione Siciliana
Licia Guastella, dirigente Servizio IV Dipartimento regionale della Famiglia e delle Politiche sociali

Investimento 1.1- Sub Investimenti 1.1.2 e 1.1.3 Rafforzamento dei servizi domiciliari e prevenzione dell’istituzionalizzazione degli anziani non autosufficienti. Il Ruolo del terzo settore in un’ottica
di co-programmazione
Giuseppe Di Natale, Forum Terzo settore

Investimento 1.1 Sub Investimento 1.1.1 Sostegno alla capacità genitoriale
Investimento 1.2 – Percorsi di autonomia per persone con disabilità
Investimento 1.3 – Housing temporaneo e Stazioni di posta
(Centri servizi)
Agnese Ciulla e Giuseppe Mattina, Fio.Psd – Federazione Italiana organismi e Persone senza dimora

Investimento 1.1 Sub Investimento 1.1.4 Rafforzamento dei Servizi sociali e prevenzione burn out operatori
Giuseppe Intilla, Dirigente Politiche Sociali, Socio-sanitarie, Giovanili e Scuola del comune di Caltanissetta

13.15 Domande e risposte e Tavolo tecnico su:
L’inclusione possibile e l’integrazione delle persone migranti nei progetti a valere sugli avvisi del Pnrr

14.00 Chiusura dei lavori.

Tag:

Articoli correlati

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684