Ragusa-Catania, attesa per la nomina del commissario - QdS

Ragusa-Catania, attesa per la nomina del commissario

Stefania Zaccaria

Ragusa-Catania, attesa per la nomina del commissario

venerdì 26 Giugno 2020 - 00:00
Ragusa-Catania, attesa per la nomina del commissario

L’intenzione sarebbe quella di costruire l’importante infrastruttura seguendo il modello Genova. Assessore Falcone: “Messi sul tavolo dal Governo Musumeci oltre 600 milioni di euro”

RAGUSA – E se l’autostrada Ragusa-Catania venisse realizzata secondo il buon esempio del Ponte di Genova?

Qualche mese fa ci eravamo occupati, ancora una volta, della vicenda in una delle nostre pagine regionali e come ci aveva confermato anche il viceministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, Giancarlo Cancelleri, sarebbe senz’altro una svolta epocale per una delle opere pubbliche più attese nell’Isola. Proprio in questi giorni, intanto, è avvenuta la registrazione del decreto Cipe dell’arteria e la Regione Sicilia ha annunciato, come avvenuto per il ponte di Genova, la nomina di un commissario.

“Siamo ben consapevoli – ha sottolineato l’assessore regionale alle Infrastrutture e alla Mobilità, Marco Falcone – di come la Regione siciliana stia giocando un ruolo essenziale per un’opera che i cittadini attendono da decenni. Il Governo Musumeci, di fronte alle incertezze dei mesi scorsi, ha reagito facendosi trovare pronto e mettendo sul tavolo oltre 600 milioni di euro. Fondi subito disponibili e che finanziano un’infrastruttura, oggi da realizzare interamente con mano pubblica, che è destinata a riaccendere economia e lavoro nell’intera Sicilia orientale. Come più volte ha chiesto il presidente Nello Musumeci – ha aggiunto l’esponente del Governo regionale – adesso occorrerà strappare la Ragusa-Catania dalla palude delle lungaggini burocratiche, commissariando l’opera e applicando il modello del Ponte di Genova”.

L’idea è quella di applicare il modello Genova a tutte le opere in Italia – per tre anni aveva sottolineato il viceministro Cancelleri – in modo da dare una risposta concreta alla crisi economica scaturita dall’emergenza del coronavirus e per snellire gli iter burocratici. In Liguria ha funzionato: un prototipo senza precedenti che ha consentito al commissario, il sindaco Marco Bucci, di muoversi con assoluta e totale libertà, imponendogli solo i principi inderogabili dell’Unione europea e i principi costituzionali. Il primo cittadino ha avuto il via libera dal Senato e già dopo tre mesi dal crollo ha avuto i poteri per avviare la demolizione dei monconi e costruire, quindi, la nuova struttura.

L’autonomia di Bucci ha permesso di stabilire tempi e modi, di scegliere le imprese a cui affidare i lavori, a cui affidare la progettazione e l’esecuzione, con tutti i poteri “di sostituzione e di deroga” in quanto unico “titolare dei procedimenti di autorizzazione e approvazione dei progetti”. In Sicilia potrebbe toccare al presidente della Regione, Nello Musumeci, potrebbe essere lui il commissario che dovrà gestire la tanto attesa autostrada e questo potrebbe garantire uno snellimento nelle pratiche e nell’affidamento dei lavori.

Tag:

Potrebbe interessarti anche:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684