Regionali, Cuffaro: "Dc sarà una bella sorpresa" - QdS

Regionali, Cuffaro: “Dc sarà una bella sorpresa”

web-la

Regionali, Cuffaro: “Dc sarà una bella sorpresa”

web-la |
venerdì 23 Settembre 2022 - 19:27

“La Dc sarà una bella sorpresa alle imminenti elezioni regionali. Il 25 settembre saremo chiamati ad un doppio appuntamento elettorale, decisivo per il futuro del nostro Paese e della nostra Regione e che ci vedrà protagonisti superando la soglia del 5% ed entrando all’Ars.

Un progetto iniziato anni fa e che il 25 settembre si concretizzerà nella sua interezza”. Lo dichiara il commissario regionale della Dc, Totò Cuffaro.

“In un contesto sociale ed economico ancora segnato dagli esiti della pandemia e di fronte alle dolorose ferite che la guerra tra la Russia e l’Ucraina porta con sé, minando dal cuore dell’Europa le fondamenta
stesse della convivenza e della sicurezza su scala globale, il voto ci chiede, oggi più che mai, un esercizio di responsabilità personale e collettiva che non può lasciare spazio al disimpegno scettico, alla
protesta sterile o al folklore politico – continua -. Non è di questo che i Siciliani hanno bisogno”.

“La Democrazia Cristiana intende contribuire al presente e al futuro della Sicilia con la ricchezza e l’assoluta attualità del suo patrimonio ideale, che ha come valore di fondo quello di porre al centro l’uomo con i suoi diritti e necessità. Noi – prosegue – prestiamo massima attenzione alla dignità dell’uomo e riteniamo che il principio di ‘umanità’ debba essere il criterio cardine di ogni scelta e valore da proteggere. Questo patrimonio ideale nelle prossime elezioni regionali prende corpo in tante donne e tanti giovani i quali, con passione e competenza, hanno scelto di impegnarsi in prima persona a favore di
tutti i Siciliani, affinché possano diventare più Liberi e più Forti”.

“Liberi dalla mafia e dal suo inaccettabile condizionamento della persona e dell’impresa, da contrastare attraverso il primato dell’azione educativa e il consapevole protagonismo della coscienza civile che ne
deriva, così da negarle radicalmente qualsiasi forma di consenso o rassegnata acquiescenza assoggettandola alla determinata e costante azione repressiva dello Stato. Forti dei principi fondamentali della Costituzione della Repubblica, che informano l’intero nostro ordinamento
giuridico e presidiano l’integrità e l’effettività della nostra democrazia”, conclude il commissario regionale della Dc, Totò Cuffaro.

Articoli correlati

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684