La riforma pensioni in Francia è legge, esplode la protesta: il video

La riforma pensioni in Francia è legge, esplode la protesta: il video

Web-al

La riforma pensioni in Francia è legge, esplode la protesta: il video

Redazione  |
martedì 21 Marzo 2023

Non passano le due mozioni di sfiducia, Governo salvo

Dopo le due bocciature delle due mozioni di sfiducia, in Francia è stata adottata definitivamente la riforma delle pensioni e il Governo di Elisabeth Borne si è salvato. Ma la pace sociale non c’è ed è esplosa in tutto il paese la protesta dopo che anche la seconda mozione di sfiducia presentata dal gruppo Liot, quella più pericolosa delle due presentate all’Assemblea Nazionale, si è fermata a 278 voti a favore. Ne servivano 287 per l’approvazione, che avrebbe comportato la caduta dell’esecutivo e l’invalidità della riforma delle pensioni.

“Conosco bene lo stato d’animo del nostro Paese, poiché conosco gli interrogativi e le preoccupazioni che questa riforma solleva” aveva detto la premier francese Elisabeth Borne prima dell’inizio del voto per le due mozioni “Sono consapevole dello sforzo che richiede, tuttavia l’alternativa alla riforna è l’accanimento fiscale”.

Il governo e il presidente Macron sono più in difficoltà che mai perchè una buona parte dei deputati gollisti, i Republicains, ha votato a favore andando contro le indicazioni del presidente del partito, Eric Ciotti. Nel paese, dopo settimane di scioperi e tensioni e esplosa la protesta con migliaia di persone in piazza nelle principali città al grido di Elisabeth Borne “se ne deve andare”, No alla alla riforma”.

“La lotta non è finita, andremo avanti a protestare” dice questo manifestante. “Me lo aspettavo, quindi non sono delusa, ma domani sarò ancora in strada, la lotta continua” aggiunge questa manifestante.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001