Sanità, Sicilia bocciata da Cittadinanzattiva - QdS

Sanità, Sicilia bocciata da Cittadinanzattiva

redazione

Sanità, Sicilia bocciata da Cittadinanzattiva

giovedì 24 Ottobre 2019 - 19:18
Sanità, Sicilia bocciata da Cittadinanzattiva

Secondo uno studio dell'organizzazione, i livelli di assistenza sono garantiti soltanto in nove regioni italiane e ovviamente manca la nostra. Che in compenso è una delle quattro in cui manca anche il Piano Cronicità

Sicilia bocciata da Cittadinanzattiva per quanto riguarda la Sanità.

Secondo uno studio dell’Osservatorio civico sul Federalismo in Sanità presentato oggi a Roma, i livelli essenziali di assistenza (Lea) sono garantiti solo in nove regioni: Piemonte, Lombardia, P.A. di Trento, Veneto, Liguria, Emilia-Romagna, Toscana, Umbria e Marche.

Manca, dunque, la Sicilia, che in compenso – con Basilicata, Campania e Sardegnafa – parte delle quattro regioni che, a tre anni dalla sua approvazione, non hanno ancora approvato il Piano Nazionale Cronicità, mirato a migliorare l’assistenza a milioni di persone con patologie croniche.

La nostra regione non rientra poi tra le nove che hanno un sistema online trasparente di informazione sui tempi di attesa per visite ed esami.

A parte la Calabria, che non fornisce alcuna informazione, la Sicilia, con Campania e Umbria, rimanda ai siti web delle aziende sanitarie, senza fornire dati aggregati e comparabili.

“L’effetto dell’Autonomia regionale – Anna Lisa Mandorino, vicesegretario di Cittadinanzattiva – rischia di peggiorare la disparità nell’accesso alle cure con cui i cittadini già oggi devono fare i conti”.

Per questo, ha detto, “rilanciamo la riforma costituzionale promossa con la campagna #diffondilasalute, con l’obiettivo di restituire centralità alla tutela del diritto alla salute”.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684