Sciopero Ryanair, stop di 24 ore il 25 giugno? La situazione - QdS

Sciopero aerei, stop di 24 ore il 25 giugno: voli a rischio

webms

Sciopero aerei, stop di 24 ore il 25 giugno: voli a rischio

webms |
giovedì 16 Giugno 2022 - 16:50

Ecco l'elenco dei Paesi che saranno interessati dallo sciopero di Ryanair, Malta Air e Crewlink del prossimo 25 giugno.

Sabato 25 giugno ci sarà un nuovo sciopero aereo, uno stop di 24 ore. L’iniziale comunicato parlava di una protesta riguardante piloti e assistenti di volo della compagnia aerea low-cost Ryanair, del personale Malta Air e della società Crewlink. Tuttavia, una replica dalla compagnia interessata – giunta nelle scorse ore – fornisce una versione diversa almeno per quanto riguarda l’Italia.

Ryanair, sciopero aereo del 25 giugno? L’avviso

“La protesta del 25 giugno – informano le due organizzazioni sindacali – rientra in una mobilitazione coordinata a livello europeo. I lavoratori italiani di Ryanair, Malta Air e CrewLink sciopereranno per chiedere finalmente contratti di lavoro dignitosi, che garantiscano condizioni adeguate e stipendi almeno in linea ai minimi salariali previsti dal contratto nazionale del trasporto aereo del nostro paese”.

Altri Paesi oltre l’Italia, come già specificato, parteciperanno allo sciopero. Questo si traduce, quindi, in possibili disagi anche per voli Ryanair fuori Italia. “Negli stessi giorni dello sciopero indetto nel nostro Paese, si asterranno dal lavoro anche i piloti e gli assistenti di volo basati in Spagna, Portogallo, Francia e Belgio. Pertanto si prospettano probabili disagi sui collegamenti operati dal Gruppo Ryanair, soprattutto verso i Paesi che sciopereranno”.

La replica

Nelle scorse ore, Ryanair ha inviato un comunicato relativo allo sciopero trasporti del 25 giugno, smentendo l’adesione del personale in Italia. “Le sigle sindacali che hanno indetto lo sciopero del 25 giugno non hanno iscritti tra i nostri equipaggi e per questo motivo non sono riconosciute da Ryanair. Le stesse sigle hanno proclamato lo sciopero dello scorso 8 giugno presso le nostre basi italiane, ma l’agitazione non ha avuto alcun seguito né adesione da parte degli equipaggi Ryanair”.

“Ryanair riconosce in Italia 3 sindacati principali e rappresentativi (FIT CISL, ANPAC e ANPAV) con i quali ha negoziato i Contratti di Lavoro Collettivi per i propri equipaggi italiani”.

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684