Carenza insegnanti anche in Sicilia, come presentare la Messa a disposizione - QdS

Carenza insegnanti anche in Sicilia, come presentare la Messa a disposizione

web-iz

Carenza insegnanti anche in Sicilia, come presentare la Messa a disposizione

web-iz |
mercoledì 22 Dicembre 2021 - 10:04

Con l'introduzione dell'obbligo vaccinale per tutto il personale scolastico, a gennaio la carenza di insegnanti potrebbe superare le 40 mila unità.

Con l’entrata in vigore dell’obbligo vaccinale per gli insegnanti e tutto il personale scolastico, lo scorso 15 dicembre, tanti docenti rischieranno di rimanere a casa. E ancora altri verranno invece introdotti. Si stima che saranno chiamati persino coloro che avranno presentato la semplice messa a disposizione.

Obbligo vaccinale per gli insegnanti, quando si rischia il posto di lavoro

Tutti coloro che lavorano a scuola devono aver completato il ciclo vaccinale o almeno presentare la richiesta di vaccinazione entro i seguenti 20 giorni.
Il personale che non avrà eseguito nessuna di queste operazioni verrà sospeso (si stima che i sospesi saranno circa 40 mila da gennaio). A queste sospensioni si aggiungeranno coloro che saranno in congedo, in malattia o in aspettativa.

I dirigenti scolastici dovranno dunque provvedere a colmare le cattedre vuote nel minor tempo possibile.

Messa a Disposizione (MAD), quando inviarla

Chi desiderasse poter avere un’opportunità, potrà dichiararsi disponibile con la domanda di Messa a Disposizione, legalmente riconosciuta dal MIUR per ottenere una supplenza. Gennaio è tra i momenti più proficui per farlo.

Possono presentare domanda tutti gli aspiranti insegnanti che abbiano i requisiti minimi per l’insegnamento (laurea o diploma che diano accesso ad almeno una classe di concorso), compreso quelli già iscritti nelle graduatorie di I e II fascia GPS.

La MAD non è solo per gli insegnanti, ma anche per il personale ATA, che comprende anche gli assistenti tecnici, gli assistenti amministrativi, i collaboratori scolastici, etc.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684