Scuola, il ministro Bianchi, "In settembre tutti in classe" - QdS

Scuola, il ministro Bianchi, “In settembre tutti in classe”

redazione web

Scuola, il ministro Bianchi, “In settembre tutti in classe”

giovedì 06 Maggio 2021 - 07:40

Il Governo ha un obiettivo preciso: completare le vaccinazioni e riportare tutti gli studenti in aula in sicurezza. Un Piano per i docenti precari, "a regime con dei concorsi annuali"

Un piano per ingressi e trasporti, la vaccinazione per tutto il personale scolastico e poi “spero si cominci in fretta con i ragazzi”.

L’obiettivo del ministro dell’Istruzione Patrizio Bianchi, intervistato in apertura di prima pagina da Repubblica, è “riportare a settembre tutti gli studenti in aula e in sicurezza”: dal primo del mese le scuole saranno aperte per la fase dell’accoglienza, l’auspicio è partire con le lezioni “tra il 10 e il 15 settembre”.

“Con il decreto sostegni – ricorda Bianchi – abbiamo già dato 150 milioni alle scuole per la sicurezza sanitaria. Adesso, in accordo con il generale Figliuolo, stiamo facendo ripartire le vaccinazioni per tutto il personale scolastico: siamo al 70%, a settembre avremo tutti vaccinati”.

E “ora che le case farmaceutiche sono alle fasi finali della sperimentazione, se darà esito positivo, spero si cominci in fretta con i ragazzi”.

Riguardo agli ingressi scaglionati, Bianchi ha detto: “Stiamo lavorando con i ministri Gelmini, Lamorgese e Giovannini, con le Regioni e gli enti locali, insieme ai tavoli dei Prefetti, che hanno funzionato bene, per organizzare la gestione dei trasporti anche rispetto agli orari di ingresso e di uscita a scuola”.

Quanto alle classi-pollaio, il ministro ricorda che il tema della riduzione del numero di studenti per classe fa parte di “un nuovo disegno del sistema scolastico” previsto dal Pnrr.

E “andremo comunque verso classi ridotte progressivamente”, per settembre è stato confermato l’organico dei docenti, anche a fronte di una riduzione degli alunni.

Sui docenti precari, nessuna sanatoria, “il problema però esiste e va affrontato”, l’obiettivo è “arrivare a un sistema a regime con concorsi annuali”.

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001