Servizio idrico, pagamenti rateali a chi ne farà richiesta - QdS

Servizio idrico, pagamenti rateali a chi ne farà richiesta

Nicola Digiugno

Servizio idrico, pagamenti rateali a chi ne farà richiesta

martedì 19 Novembre 2019 - 00:00
Servizio idrico, pagamenti rateali a chi ne farà richiesta

La decisione è stata presa dopo un vertice svoltosi in Comune tra sindaci, Caltaqua e Ato. Fino a dodici rate mensili per la fattura del terzo trimestre 2019 (conguaglio 2018)

CALTANISSETTA – “Pagamenti dilazionati per gli utenti che ne faranno richiesta, sino a un massimo di dodici rate mensili, per l’importo della sola fattura del terzo trimestre del 2019, conguaglio 2018”. La comunicazione è arrivata da Caltaqua, gestore del servizio idrico integrato per il territorio del nisseno, in una nota diffusa dopo un incontro tenutosi a Palazzo del Carmine. Un vertice convocato dal sindaco di Caltanissetta, che ha invitato Caltaqua e l’Ato idrico a un confronto sul tema tariffario con tutti i sindaci della provincia.

La richiesta di dilazionare il pagamento della fattura del terzo trimestre 2019 è stata avanzata da tutti i sindaci presenti all’incontro e in particolare dai primi cittadini dei Comuni di Caltanissetta, Marianopoli, Niscemi, Acquaviva, Montedoro, Villalba, Mazzarino, Mussomeli, Vallelunga, Butera, Resuttano e Milena. Caltaqua, che effettua il servizio anche a Bompensiere, Campofranco, Delia, Gela, Riesi, San Cataldo, Santa Caterina Villarmosa, Serradifalco, Sommatino e Sutera, ha avuto modo di fornire ai sindaci intervenuti gli ulteriori chiarimenti in merito al sistema tariffario e all’applicazione del conguaglio 2018, in presenza dei rappresentanti dell’Ato idrico che hanno effettuato una disamina chiara e puntuale del quadro normativo di riferimento e di tutti i passaggi che sono stati effettuati dall’Autorità d’ambito per la definizione della nuova articolazione tariffaria in ottemperanza alle direttive impartite dall’Autorità nazionale Arera.

L’incontro “è servito soprattutto per fare chiarezza su diversi temi importanti e sullo schema normativo di riferimento”. Inoltre, “la sinergia e l’interlocuzione tra tutti i soggetti coinvolti non può che contribuire a rendere il servizio idrico integrato sempre più all’altezza delle legittime istanze dei cittadini-utenti del territorio”.

Per richiedere la dilazione del pagamento “sarà sufficiente inoltrare una richiesta in carta libera alla quale allegare copia della fattura e del documento d’identità personale, in corso di validità, dell’intestatario dell’utenza”. Tale richiesta “può essere inoltrata a Caltaqua sia attraverso la posta elettronica (caltaqua@caltaqua.it) che utilizzando il servizio postale ordinario oppure via fax al numero 0934/584700”.

Tag:

Potrebbe interessarti anche:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684