Precari Covid in Sicilia, la Regione ha deciso: proroga fino al 31 dicembre - QdS

Precari Covid in Sicilia, la Regione ha deciso: proroga fino al 31 dicembre

web-pv

Precari Covid in Sicilia, la Regione ha deciso: proroga fino al 31 dicembre

web-pv |
martedì 22 Marzo 2022 - 14:58

La decisione è indicata all’interno di una direttiva che l’assessore regionale alla Salute Ruggero Razza ha inviato alle Aziende Sanitarie

Proroga sino al 31 dicembre 2022 per il personale sanitario impiegato in Sicilia durante il periodo dell’emergenza Covid-19. E’ l’obiettivo dell’atto di indirizzo diffuso dall’assessorato alla Salute della Regione Siciliana. “Alla luce dell’incidenza della contagiosità da Covid-19 che continua a suscitare preoccupazioni sull’intero territorio siciliano, l’assessorato regionale alla Salute intende prorogare i rapporti in essere per il personale sanitario assunto durante il periodo di emergenza sino al 31 dicembre 2022” fa sapere il deputato regionale Orazio Ragusa.

La direttiva di Razza

La decisione è indicata all’interno di una direttiva che l’assessore regionale alla Salute Ruggero Razza e il direttore generale della “pianificazione strategica” Mario La Rocca hanno inviato alle Aziende Sanitarie, al Cefpas e alle organizzazioni sindacali della sanità regionale.

“Per quanto riguarda il personale medico non specializzato né specializzando incaricato presso le Usca – sottolinea Ragusa – è riconosciuta alle aziende sanitarie la facoltà di attivare in house i corsi formativi per il riconoscimento dell’attestato di emergenza sanitaria territoriale al fine di potenziare le attività di ausilio e supporto presso le strutture di emergenza-urgenza e le centrali operative del 118. A tal fine, le Asp dovranno trasmettere entro il 25 marzo una tabella riepilogativa analitica da cui si evinca il numero di personale medico non specializzato o in specializzazione che potrebbe aderire al corso in questione. I rapporti in essere dovranno essere prorogati fino al 31 dicembre anche attraverso una loro rimodulazione oraria, nei limiti di capienza dei fabbisogni di personale necessario per fare fronte alle attività in questione”.

“L’emergenza non è finita”

“Sono contenta che finalmente e seguendo le indicazioni che anche noi avevamo dato, si sia sbloccata la procedura per prolungare i contratti di tutto il personale medico, sanitario e amministrativo assunto per fronteggiare la diffusione del Covid. I numeri ci ricordano ogni giorno che l’emergenza non è affatto finita e che non è pensabile sguarnire il nostro sistema sanitario. In prospettiva, guardando anche alle tante strutture sanitarie di base che saranno realizzate con i fondi del PNRR, occorre pianificare come coinvolgere al meglio e in modo stabile questo personale e le sue professionalità. La pandemia ci ha insegnato che è fondamentale avere un sistema sanitario senza carenze di organico sia di tipo sanitario sia di tipo amministrativo, perché sia pronto a rispondere alle emergenze”. Lo ha dichiarato Marianna Caronia, commentando la circolare del governo regionale per l’avvio delle procedure di rinnovo dei contratti e per la stabilizzazione del personale assunto per l’emergenza Covid-19.

Tag:

Articoli correlati

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001