Il siciliano Torregrossa convocato in nazionale, ma è quella venezuelana: chi sono gli altri italiani "oriundi" - QdS

Il siciliano Torregrossa convocato in nazionale, ma è quella venezuelana: chi sono gli altri italiani “oriundi”

lamantia

Il siciliano Torregrossa convocato in nazionale, ma è quella venezuelana: chi sono gli altri italiani “oriundi”

sabato 12 Novembre 2022 - 07:23

L'attaccante del Pisa ha doppio passaporto: il padre Lirio è infatti nato e cresciuto a Calabozo. Come lui in passato anche altri italiani hanno fatto la stessa scelta

C’è un calciatore di Caltanissetta, con un passato nel Trapani, che giocherà in nazionale. Ma non vestirà la maglia azzurra. Ernesto Torregrossa, attaccante del Pista, è stata convocato nella “Vinotinto”, la nazionale di calcio del Venezuela, per le amichevoli di novembre (contro Panama e Siria, a Dubai il 15 e il 20 novembre).

Il giocatore è stato selezionato dal ct Josè Nestor Pekerman perché ha doppio passaporto, italiano e venezuelano. Il padre, Lirio Torregrossa, è infatti nato e cresciuto nel paese sudamericano, a Calabozo. Il Venezuela ha convocato altri due rappresentanti del calcio italiano, Osorio del Parma e Rincon della Sampdoria.

Chi è Ernesto Torregrossa

L’attaccante, 30 anni, è nato a San Cataldo il 28 giugno del 1992. Alto 1,84 cm. Anche la madre, argentina, è una sportiva: ha infatti giocato a pallavolo con la Nike di San Cataldo in Serie A2. Ernesto è cresciuto nel vivaio dell’Udinese prima di passare, nel 2010, al Verona che lo ha prelevato dalla società friulana per 50.000 euro. Poi ha cambiato molte maglie nel corso della sua carriera, indossando anche quella del Trapani nella stagione 2015-2016 in serie C. Oggi milita nel Pisa, in serie B, in prestito dalla Sampdoria. In questo campionato ha segnato 3 gol in 6 partite.

Gli altri casi di italiani convocati da altre nazionali

Oltre a lui, ci sono altri “oriundi al contrario”. C’è per esempio Gianluca Lapadula, attaccante torinese di madre peruviana, che ha debuttato con la maglia della nazionale del Perù il 14 novembre 2020, nelle qualificazioni Mondiali contro il Cile.

Poi c’è Riccardo Gagliolo, difensore classe 1990, nato a Imperia, ma di madre svedese. A ottobre 2019 è stato convocato dal ct svedese Janne Andersson per le qualificazioni a Euro 2020.

Un altro esempio di italiani convocati da altre nazionali è rappresentato da Massimo Margiotta, nato a Maracaibo da famiglia italiana, accettò la chiamata del Venezuela a febbraio 2004 collezionando 11 presenze e 2 gol e giocando la Coppa America 2004.

Nella lista c’è anche Massimiliano Vieri, fratello di Bobo, nato a Sydney, in Australia, nel 1978, quando suo padre Roberto giocava nei Marconi Stallions. Al termine della stagione 2004, quando vestiva la maglia del Napoli, arrivò la chiamata della nazionale australiana con cui vinse la Coppa d’Oceania. Tra gli altri casi Christian Manfredini convocato dalla Costa d’Avorio, Cristian Arrieta che vestì la maglia della nazionale Portoricana, Karim Laribi che nel 2017 rispose alla convocazione della nazionale tunisina, Enrico Pepe convocato da Devis Mangia nella nazionale maltese.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001