Sicurezza sul lavoro, se ne parla a Palermo: incontro di Ance - QdS

Sicurezza sul lavoro, infortuni in aumento in Sicilia. Se ne parla all’Ance di Palermo – VIDEO

web-sr

Sicurezza sul lavoro, infortuni in aumento in Sicilia. Se ne parla all’Ance di Palermo – VIDEO

Raffaella Pessina  |
venerdì 11 Novembre 2022 - 15:01

L'incontro, moderato da Patrizia Penna, giornalista del Quotidiano di Sicilia, si è tenuto nella sala conferenze di Ance Palermo.

Salute e sicurezza sul lavoro sono da sempre un nervo scoperto in Sicilia dove ancora non si riescono a debellare le morti per infortunio sul luogo di lavoro.

Ed è stato questo il tema dell’evento promosso da Inail nell’ambito della campagna europea Eu-Osha 2020-2022 – Settimana europea per la salute e la sicurezza sul lavoro, dal titolo “Ambienti di lavoro sani e sicuri. Alleggeriamo il carico!”.

L’incontro, moderato da Patrizia Penna, giornalista del Quotidiano di Sicilia, si è tenuto nella sala conferenze di Ance Palermo.

Lavoro, buone pratiche e interventi

L’apertura del convegno è stata affidata al presidente di Ance Palermo (Associazione nazionale costruttori edili) Massimiliano Miconi, Gaetano Scancarello – Presidente Panormedil CPT Palermo, Pietro Barbera – Vice Prefetto Aggiunto Prefettura di Palermo e Sergio Prestamburgo, direttore territoriale Inail Palermo-Trapani.

Francesca Grosso, ricercatrice Dimeila Inail e referente campagne europee Focal Point Italia EU-OSHA, ha parlato della campagna Europea – Alleggeriamo il carico, sottolineando come la persona dovrà essere sempre di più al centro della formazione sulle buone pratiche nell’ambiente di lavoro.

Anna Sangiorgi del consorzio Arca, ha spiegato che la rete europea che si occupa di questi temi ha lo scopo di aiutare le PMI e le start-up ad internazionalizzarsi raccogliendo la sfida della trasformazione digitale. Rosita La Spina ha invece affrontato il tema della sicurezza dal punto di vista di chi interviene subito dopo che è successo un incidente, e ha il compito di stabilire se le regole di sicurezza siano state rispettate.

Incidenti sul lavoro, i numeri drammatici in Sicilia

E’ il compito infatti di SPRESAL Asp Palermo. La Spina ha illustrato i numeri di questo lavoro: da ottobre 2021 a ottobre 2022 sono stati effettuati in Sicilia 17 interventi di cui 3 riguardavano incidenti mortali e il 59% di questi sono stati rilevati nel settore dell’edilizia.

L’Inail ha rese note anche altre cifre: secondo i dati al 30 settembre 2022 gli incidenti sul posto di lavoro sono aumentati del 50%, così come sono peraltro aumentati i cantieri aperti.

Il luogotenente Giuseppe Butera, comandante del nucleo ispettorato del lavoro carabinieri Palermo ha ribadito che ci vuole maggiore legalità spiegando che nell’ambito di un controllo straordinario effettuato in tutta Italia su 794 aziende, ben 474 sono risultate irregolari proprio per violazioni alla sicurezza.

Daniela Bellomo (Inail) e Francesca Marcatajo (Panormedil Cpt Palermo) hanno affrontato temi squisitamente tecnici riguardo alla tematica del convegno.

Tag:

Articoli correlati

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001