Riaperto l’Ipogeo di piazza Duomo a Siracusa - QdS

Riaperto l’Ipogeo di piazza Duomo a Siracusa

Luigi Solarino

Riaperto l’Ipogeo di piazza Duomo a Siracusa

mercoledì 13 Novembre 2019 - 00:00
Riaperto l’Ipogeo di piazza Duomo a Siracusa

Gli interventi sono stati finanziati per 20 mln di euro dal dipartimento regionale dei Beni culturali. Il sito potrà essere visitato ogni venerdì e sabato mattina dalle 8.30 fino alle 13.30

SIRACUSA – Dopo oltre un anno dalla sua chiusura è stato riaperto alla pubblica fruizione l’Ipogeo di piazza Duomo a Siracusa. L’importante sito è stato oggetto di particolari interventi di manutenzione ordinaria e straordinaria il cui finanziamento, da parte del Dipartimento regionale dei Beni Culturali, ammontante a ben 20 mila euro è gravato sul Capitolo di spesa n. 376501/19.

Già nel 2006 erano stati effettuati degli interventi per un totale di tre milioni di euro per la fruibilità dell’Ipogeo. Il sito, in precedenza di proprietà dell’Agenzia del Demanio, e stato recentemente consegnato alla Soprintendenza ai Beni Culturali di Siracusa nelle more del passaggio definitivo alla disponibilità del patrimonio della Regione Siciliana.

Il presidente della Regione Siciliana, Nello Musumeci, ha dichiarato: “Restituiamo a Siracusa un luogo di enorme fascino che potrà rappresentare per la città una straordinaria opportunità di arricchimento e di promozione della propria offerta culturale. Qui ogni visitatore sarà emotivamente coinvolto attraverso un contatto diretto con la storia, l’arte e l’atmosfera unica di questi percorsi in pietra che narrano storie di amicizia, di solidarietà e di amore vissute durante i tragici momenti dei bombardamenti. Un ringraziamento va alla soprintendente dei Beni culturali di Siracusa Donatella Aprile”. I dettagli che hanno portato alla riapertura del sito sono stati illustrati nella sala principale dell’Ipogeo, nel corso di un incontro con la stampa, dalla Soprintendente Aprile. Tra gli interventi effettuati l’installazione di un impianto generale di deumidificazione. Inoltre, i visitatori potranno ascoltare una voce narrante continua che illustra la storia e le caratteristiche dell’Ipogeo.

Il percorso sotterraneo congiunge in senso est-ovest la piazza del Duomo alle mura della Marina e si articola in una galleria principale, da cui si dipartono alcune gallerie minori, una delle quali si ricongiunge alla grande cisterna del palazzo Arcivescovile, risalente ai primi anni del ‘600, di grande importanza per il rifornimento idrico dell’intera isola di Ortigia. Durante il percorso è possibile scorgere i resti di altri pozzi e antiche cisterne. In un altro nucleo di gallerie si trovava una importante cava poiché da essa venne estratta la pietra con la quale è stato costruito il Duomo di Siracusa. Nel corso della II guerra mondiale le gallerie dell’Ipogeo vennero utilizzate in funzione di rifugio antiaereo per la popolazione civile durante i frequenti bombardamenti da parte degli alleati anglo-americani.

Sempre durante l’ultima guerra parte delle gallerie vennero utilizzate per custodire, in apposite casse di zinco, il simulacro di Santa Lucia ed il tesoro del Duomo. Lungo le pareti delle gallerie sono state collocate delle grandi fotografie dell’epoca che illustrano le vicende vissute dai siracusani durante il periodo bellico. Pertanto si può tranquillamente affermare che l’Ipogeo è un importante testimonianza architettonica della più che millenaria storia urbanistica di Ortigia e di Siracusa grazie ai contributi apportati in diverse fasi dai suoi abitanti. Il sito, con ingressi da Piazza Duomo e dal Foro Italico, è visitabile temporaneamente e sino a nuove disposizioni ogni venerdì e sabato dalle 8.30 alle 13.30.

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684