Tasse su zucchero e plastica, Confindustria "Gravi effetti" - QdS

Tasse su zucchero e plastica, Confindustria “Gravi effetti”

redazione

Tasse su zucchero e plastica, Confindustria “Gravi effetti”

martedì 05 Novembre 2019 - 15:23
Tasse su zucchero e plastica, Confindustria “Gravi effetti”

Interviene il presidente degli industriali etnei, Antonello Biriaco. “Siamo preoccupati per i gravi effetti che le nuove tasse sullo zucchero e sulla plastica avranno sulla produzione di bibite e sull’imbottigliamento di acque minerali"

CATANIA – “Siamo preoccupati per i gravi effetti che le nuove tasse sullo zucchero e sulla plastica avranno sulla produzione di bibite e sull’imbottigliamento di acque minerali che rappresentano un importantissimo valore aggiunto per il territorio siciliano in termini di impatto diretto e indotto”. È quanto dichiara il presidente di Confindustria Catania, Antonello Biriaco (nella foto), commentando l’introduzione di Sugar e Plastic tax nella manovra finanziaria.

“Una doppia penalizzazione che colpisce in modo discriminatorio un solo settore ponendo ingenti costi a carico di consumatori, lavoratori e imprese. È poi davvero incomprensibile – prosegue il leader degli industriali etnei – come di fronte al fatto che lo zucchero sia presente nell’alimentazione in tante forme, si scelga di tassare solo le bevande e le aziende produttrici. Peraltro, non si tratta solo di un aggravio in termini di costi ma di oneri burocratici aggiuntivi che mettono a rischio investimenti e occupazione di tutte quelle piccole e medie imprese locali del settore alimentare che stanno emergendo con successo anche nei mercati esteri”.

“Auspichiamo – conclude – un ampio sforzo congiunto da parte di tutti gli attori del territorio per contrastare la miopia di chi ritiene di risolvere i problemi finanziari del Paese tassando in maniera insensata settori produttivi di grande rilievo per l’economia. Già lo scorso anno Confindustria Catania è intervenuta con energia e soprattutto con successo su tutta la deputazione nazionale catanese per scongiurare l’adozione della Sugar tax. Anche questa volta adotteremo tutti gli interventi a nostra disposizione per far cassare questo iniquo provvedimento dalla nuova legge di Bilancio ed evitare questa vera e propria mortificazione per chi fa impresa”.

Tag:

Potrebbe interessarti anche:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684