Teatro, al Must di Catania arriva "Fémmene" - QdS

Teatro, al Must di Catania arriva “Fémmene”

redazione

Teatro, al Must di Catania arriva “Fémmene”

giovedì 14 Novembre 2019 - 14:46
Teatro, al Must di Catania arriva “Fémmene”

Protagonista la grande interprete partenopea, Nunzia Schiano che conduce all'interno di una galleria umana, una serie di ritratti femminili, di voci di donne. Si ride, si riflette, ci si emoziona in due ore intense che volano via come un lampo

Secondo appuntamento del programma del Must Musco Teatro, impaginato da Giuseppe Dipasquale, con protagonista una grande interprete partenopea, Nunzia Schiano, che presenta “Fèmmene”, con testi di Myriam Lattanzio tratti da “Nostra Signora dei friarielli” di Anna Mazza.

Uno spettacolo che porta all’interno di una galleria umana, una serie di ritratti femminili, di voci di donne. In questa galleria ciascuna di esse rappresenta una tessera di quel mosaico complesso e affascinante che è l’animo femminile. Donne rappresentate nella loro forza e nella loro fragilità insieme.

“Fémmene sono le donne che vedono con mille occhi nascosti, quelle che sognano a colori. Sono le donne difficili che sanno riconoscersi tra loro. Sono quelle che quando la vita non ha alcun sapore, danno sapore alla vita. Fémmene, siamo l’altra metà del cielo, chella ca mantene sta terra e addò s’appoja o’ cielo pe nun cadè”.

Tableau vivant dove troveranno spazio una mater dolorosa che darà vita a una nuova Pietà, una ragazza che vive, aldilà della sua condizione femminile, la sensazione di guardare il mondo reale attraverso il finestrino di una metropolitana che, nonostante la fermata, non le consentirà mai di “scendere” nel mondo reale che forse, tanto reale non è.

Donne violentate nel corpo e nell’anima. E una madre, nume tutelare del focolare domestico che alle prese con i “friarielli”, sorta di totem familiare e allo stesso tempo “tela di Penelope” che non avrà mai fine, affronta i turbamenti dell’equilibrio familiare che le provengono dall’interno e verso i quali sentirà di non avere nessuna difesa, pensando di non essere preparata ad affrontarli, sottovalutandosi.

Una pennellata per ricordare e ricordarci che se il cielo è azzurro, è nei suoi momenti più belli che si tinge di rosa.

Infine, l’omaggio che la Lattanzio fa alle più grandi interpreti e autrici latinoamericane (Chavela Vargas, Mercedes Sosa, Violeta Parra, Consuelo Velasquèz) completa questo spettacolo tutto al femminile, coinvolgente, che fa riflettere.

Una rappresentazione allegra, divertente ma a tratti intrisa di una realtà amara.

La presenza di Nunzia Schiano, artista con la A maiuscola e la voce armoniosa e possente di Myriam Lattanzio hanno creato un connubio che non ha deluso le aspettative ma che al contrario ha ottenuto tanti consensi e applausi da dover di sicuro ripetere la bellissima esperienza.

Napoli, arte, musica, spettacolo, bravura, professionalità, passione, un cocktail che fa ridere, sorridere e commuovere.

Lo spaccato culturale del femminino di “Nostra signora dei friarielli”, di Anna Mazza riguarda tutte le donne, e non solo, molto molto da vicino.

L’ironia del linguaggio ha esorcizzato un mondo di credenze che ci appartengono più di quanto pensiamo di saper gestire e dalle quale crediamo di prendere le distanze necessarie per il nostro benessere.

Il connubio con le canzoni interpretate magistralmente da Myriam Lattanzio, ha ridotto le distanze tra culture diverse e che dona un senso di appartenenza a una realtà ben più ampia di uno spaccato napoletano.

Si ride, si riflette, ci si emoziona in due ore intense che volano via come un lampo.

Lo spettacolo debutterà venerdì 15 novembre alle ore 21,00, con repliche sabato 16 novembre alle ore 17,30 e 21,00 e domenica 17 alle ore 17,30.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684