Tempo di bilanci per i Carabinieri di Siracusa - QdS

Tempo di bilanci per i Carabinieri di Siracusa

Luigi Solarino

Tempo di bilanci per i Carabinieri di Siracusa

giovedì 09 Giugno 2022 - 09:26

Il Teatro Greco è stato il suggestivo scenario della celebrazione del 208° anniversario della fondazione dell'Arma: la cerimonia è stata l’occasione per presentare le attività svolte nell’ultimo anno

SIRACUSA – Il Teatro Greco di Siracusa è stato il suggestivo scenario della celebrazione del 208° anniversario della fondazione dell’Arma dei Carabinieri.

Alla cerimonia hanno preso parte i sindaci dei 21 Comuni della provincia aretusea, il prefetto, Giuseppina Scaduto, e le autorità civili, militari e religiose. A fare gli onori di casa è stato il comandante provinciale dell’Arma, colonnello Gabriele Barecchia.

Un reparto di formazione composto da militari in Grande Uniforme, rappresentanti delle Stazioni Carabinieri della provincia, e da Carabinieri delle varie specialità, oltre che a una rappresentanza dell’Associazione Nazionale Carabinieri e delle altre Associazioni combattentistiche e d’Arma con rispettivi Labari, fra cui quello del Libero Consorzio Comunale (ex Provincia) e della Città di Siracusa, si è schierato sulla imponente scalinata che funge da scenografia dell’Edipo Re, in scena in questi giorni.

Nel corso della cerimonia, si sono esibiti gli allievi attori dell’Accademia di teatro della Fondazione Inda e gli alunni del 13° Istituto Comprensivo Archimede di Siracusa, mentre l’Inno nazionale e le marce militari sono state suonate dagli studenti del Liceo Gargallo, diretti da Giovanni Uccello. Durante l’evento sono stati premiati 15 militari distintisi in attività istituzionale.

Il colonnello Barecchia, dopo il saluto alle autorità intervenute, si è rivolto ai giovani presenti, protagonisti del futuro, soffermandosi su “Tre emergenze sociali che segneranno la qualità dell’avvenire e che, pertanto, devono, già oggi, interpellare la coscienza di ogni cittadino, chiamato a fornire la più adeguata delle risposte. Dette emergenze sono: il cambiamento climatico; la violenza di genere, e in particolare quella contro le donne; la condizione giovanile”.

Il colonnello Barecchia ha annunciato la realizzazione di un nuovo presidio ricavato nell’ex istituto De Amicis, sito in via Algeri, in una delle zone più difficili di Siracusa, al centro di un degrado sociale ed urbanistico devastante e crocevia di un intenso traffico di sostanze stupefacenti.

La festa dell’Arma è stata anche l’occasione per fare il punto sull’attività svolta in tutta la provincia da parte dei Carabinieri nel periodo compreso tra giugno 2021 e maggio 2022. L’attività preventiva dispiegata dalla Tenenza di Floridia, dalle 25 Stazioni, dai Nuclei Operativi e Radiomobili delle Compagnie di Siracusa, Augusta e Noto (pattuglie, perlustrazioni e servizi di Carabiniere di quartiere) ha fatto registrare, nei 12 mesi in esame, circa 19.000 servizi esterni, pari a circa 100.000 ore.

Il numero complessivo dei delitti denunciati per cui ha proceduto l’Arma dei Carabinieri è stato pari a 9.000 circa, il 69% di quelli complessivamente denunciati a tutte le Forze dell’Ordine. L’attività di contrasto dell’Istituzione si è confermata incisiva, attestandosi su dati statistici in lieve rialzo rispetto a quelli dell’anno precedente.

Il numero dei reati scoperti è stato pari al 29% di quelli denunciati, il numero di rapine consumate, pari a 48 è in evidente calo rispetto alle 68 del periodo precedente. I furti scoperti sono stati 749, a fronte dei 3.630 denunciati, pari a circa il 21%.

Nell’arco temporale in esame, le persone denunciate per reati di vario genere sono state 3002 (2995 nel periodo precedente), mentre il numero degli arresti è stato di 420 (479 periodo precedente); 324 sono stati gli arresti in flagranza (rispetto ai 220 del periodo precedente).

L’attività antidroga ha consentito il sequestro di oltre kg. 42 di stupefacenti e l’arresto di 133 soggetti, nonché l’individuazione di 305 persone dedite all’assunzione di droghe, per lo più giovani, segnalati alle Prefetture di residenza.

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684