Belpasso, lite in casa finisce in tentato omicidio: un arresto - QdS

Segregata in casa e picchiata dal marito per una banale lite: 25enne arrestato per tentato omicidio

webms

Segregata in casa e picchiata dal marito per una banale lite: 25enne arrestato per tentato omicidio

webms |
lunedì 31 Ottobre 2022

Maltrattamenti e violenze indicibili dopo una banale lite in famiglia: marito violento arrestato per il tentato omicidio della moglie nel Catanese. La storia.

I carabinieri della stazione di Belpasso (CT) hanno arrestato per tentato omicidio e maltrattamenti in famiglia un uomo di 25 anni, responsabile del ferimento della moglie 35enne, avvenuto al termine di una lite per futili motivi.

L’episodio è avvenuto all’interno dell’abitazione di famiglia in via Vittorio Emanuele III di Belpasso.

Lite violenta e tentato omicidio a Belpasso

In particolare, a seguito di una segnalazione giunta al 112, i militari dell’Arma si sono portati immediatamente nei pressi dell’abitazione dei coniugi dove hanno bloccato il marito, in lacrime nella cameretta dei figli, e soccorso la donna.

Quest’ultima, in forte stato di shock e con evidenti lividi sul corpo, ha subito riferito che poco prima il coniuge – al culmine di un litigio nato per divergenze nella gestione del conto bancario cointestato – l’aveva segregata nella stanza da letto, al buio e con le mani legate. Avrebbe poi tentato prima di strangolarla e soffocarla con un pezzo di stoffa infilatole in bocca per non farla urlare, per poi picchiarla con un manico di scopa.

La dinamica degli eventi è stata anche confermata anche da un passante e della madre della vittima, accorsi dopo aver sentito le grida d’aiuto della vittima, che nel frattempo era riuscita a liberarsi e a chiedere soccorso.

L’arresto

I carabinieri hanno poi rassicurato anche i due figli minori della coppia, presenti nell’appartamento durante la lite, affidandoli alle cure della nonna materna.

Una volta giunta in caserma, la donna ha raccontato di ulteriori episodi di violenza e maltrattamenti subìti nel recente passato, per i quali l’uomo è stato contestualmente denunciato. Il marito 25enne è stato condotto al carcere di Catania – Piazza Lanza con l’accusa di tentato omicidio e maltrattamenti.

La moglie invece è stata visitata dai sanitari del Pronto Soccorso dell’ospedale di Paternò che, nel riscontrare ecchimosi ed escoriazioni, l’hanno dimessa con una prognosi di 15 giorni.

Tag:

Articoli correlati

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001