Travolti dal mistero, profezie e miracoli in quindici storie vere - QdS

Travolti dal mistero, profezie e miracoli in quindici storie vere

redazione

Travolti dal mistero, profezie e miracoli in quindici storie vere

giovedì 29 Ottobre 2020 - 00:00
Travolti dal mistero, profezie e miracoli in quindici storie vere

Nel nuovo libro di Filippo Anastasi tutto si svolge in tre distinte periferie del mondo: San Giovanni Rotondo, Paravati e Lourdes. Dove si sono manifestati i misteri di Padre Pio, della mistica Natuzza e della Madonnina apparsa a Bernadette

Ci sono incontri che cambiano la vita, momenti che durano una manciata di secondi e che indirizzano per sempre il cammino della vita in direzioni ritenute impensabili. È questo il magma che unisce quindici storie vere e documentate che l’autore ha raccontato con il rigore del cronista e lo stupore di un testimone del mistero.

Tutto si svolge in tre distinte periferie del mondo: San Giovanni Rotondo, Paravati e Lourdes e da qui si sono manifestati al mondo i misteri di Padre Pio, della mistica mamma Natuzza e della Madonnina apparsa a Bernadette Soubirous. Il tema è lo stesso, una sorta di comun denominatore trasversale, fatto di profezie, visioni, miracoli che non portano solo a conversioni dell’anima, ma a radicali e immediate svolte dell’esistenza.

Un libro che si legge di un fiato. L’inizio è sconcertante. È la storia del prof. Francesco Lotti. Nel 1943 è un tenente, studente di ingegneria a Bologna, che prima di imbarcarsi da Bari per il fronte greco va a San Giovanni Rotondo a farsi dare una benedizione da Padre Pio, su consiglio della madre. Il frate accoglie il giovane, che non lo aveva mai visto, come se lo aspettasse da tempo e gli fa una profezia sconvolgente. “Tu sarai il medico dell’ospedale che sorgerà qui”. Francesco Lotti balbetta stupito: “Ma padre, sto partendo per il fronte e faccio studi di ingegneria a Bologna”. Padre Pio replica: “Facciamo un patto, se mi prometti di iscriverti a medicina, tu non partirai per il fronte”. Il giorno dopo il tenente Lotti, all’imbarco di Bari, riceve un fonogramma che il suo reparto non partirà per la Grecia. Una profezia diventa realtà inimmaginabile. Lotti diventerà medico e primario della Casa Sollievo della Sofferenza.

Storie che hanno dell’incredibile come quelle del giornalista radiofonico Giovanni Gigliozzi, dell’attore Carlo Campanini, dello scultore Francesco Messina. Sono tutti racconti in presa diretta, ma quando l’autore fruga nelle pieghe della storia l’impatto forte è simile. Le vicende del premio Nobel per la medicina Alexis Carrel o di Giovanbattista Tomassi, fondatore di Unitalsi o del medico condotto di Bronte Niccolò Zappìa sono talmente avvincenti che giustificano il titolo del libro. Tutti travolti dal mistero come lo stesso autore svelerà nel capitolo finale. Un “giallo” della fede che diventa in questi tempi di sofferenza e quarantena un breviario dell’anima.

L’autore: Filippo Anastasi

Giornalista e scrittore, è stato direttore di Rai Giubileo, capo dell’informazione religiosa della radiofonia, ideatore e conduttore di “Oggi 2000”, vicedirettore dei Giornali Radio Rai, vicedirettore del Tg2, conduttore e caporedattore del Tg1, inviato de “Il Messaggero” di Roma. “Microfono d’argento” per i servizi televisivi sul Corno d’Africa in guerra, premio “Saint Vincent” per il giornalismo radiofonico, premio “Padre Pio”.
è autore, tra l’altro, di “Giorni nostri verso il 2000” (Bietti, 1978), “Padre Pio, la sua voce, la sua storia” (Rai – Eri- Padre Pio, 2000-2002), in diverse edizioni e tradotto in più lingue, “In viaggio con un Santo” (Edizioni Messaggero Padova, 2011), “Voci del mondo” (Edizioni Messaggero Padova , 2013). Con Effetà Editrice ha pubblicato “I misteri di Lourdes” (2018), premio Capri- San Michele. Autore di numerosi docufilm per Rai Uno, Rai Tre, La grande storia, Tv 2000.
Nato a Roma, laureato in lettere, è stato assistente incaricato di Storia moderna all’Università La Sapienza.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684