Gli interventi previsti nei borghi siciliani finanziati dal ministero del Turismo - QdS

Gli interventi previsti nei borghi siciliani finanziati dal ministero del Turismo

web-dr

Gli interventi previsti nei borghi siciliani finanziati dal ministero del Turismo

web-dr |
martedì 30 Novembre 2021 - 13:25

Valorizzazione turistico-culturale e riqualificazione dei centri storici. Sono gli obiettivi dei finanziamenti rivolti a 37 borghi di Basilicata, Calabria, Campania, Puglia e Sicilia.

Valorizzazione turistico-culturale e riqualificazione dei centri storici. Sono gli obiettivi dei finanziamenti rivolti a 37 borghi di Basilicata, Calabria, Campania, Puglia e Sicilia secondo il decreto firmato dai Ministri della Cultura, Dario Franceschini e del Turismo, Massimo Garavaglia, per un ammontare di 30 milioni di euro.

I borghi della Sicilia finanziati

Nella nostra regione, i fondi andranno tra gli altri ai comuni di Troina (En), Ferla (Sr), Sambuca di Sicilia (Ag), e Castiglione di Sicilia (Ct). Abbiamo sentito i sindaci.

Gli interventi previsti a Troina

“Abbiamo colto a pieno l’opportunità offerta dai Ministeri della Cultura e del Turismo e abbiamo presentato un progetto innovativo di valorizzazione culturale e turistica del nostro centro storico con nuove tecnologie digitali che ci permetteranno di ampliare l’offerta per i turisti che sempre di più prediligono i piccoli borghi rispetto alle città d’arte. – afferma Fabio Venezia, sindaco di Troina – Il finanziamento ammonta a 361 mila euro e ci permetterà di realizzare diversi interventi, tra i quali, un centro visite che possa accogliere i turisti. Sarà realizzata una sala immissiva dove ci si potrà tuffare nel passato e attraverso gli strumenti della realtà aumentata si potrà viaggiare nella Troina normanna e medievale e verrà attivato – aggiunge il primo cittadino di Troina – un sistema di audioguida, con il qr code, per valorizzare il patrimonio storico, artistico e monumentale del territorio”.

Gli interventi a Ferla

“Al Comune di Ferla andranno 750 mila euro – sottolinea il sindaco Michelangelo Giansiracusa – e serviranno a trasformare un palazzo del Settecento, con uffici comunali che verranno trasferiti altrove, in un ostello comunale di ultima generazione, rigenerato secondo principi di sostenibilità ed efficienza energetica.

Abbiamo anche intenzione di realizzare, con fondi regionali e nazionali, un piccolo antiquarium collegato a Pantalica e uno spazio multimediale legato alle tradizioni del nostro borgo. Un altro progetto per la realtà aumentata è stato già in parte finanziato con fondi regionali”.

I sindaci di Troina e Ferla sono entrambi vicepresidenti dell’Associazione dei Borghi più belli d’Italia siciliani.

Gli interventi a Sambuca di Sicilia

La parola adesso a Giuseppe Cacioppo, vicesindaco di Sambuca di Sicilia. “Il progetto riguarda il rifacimento dell’intera pavimentazione e dei marciapiedi del corso Umberto I, il così detto “salotto buono” di Sambuca dove si svolge la vita della comunità. – annuncia il vicesindaco – Ci potremo dunque riappropriare di questo spazio e quindi del centro storico in modo che venga ripopolato come merita perché si tratta di un’asse stradale di grande importanza”.

“L’intenzione – aggiunge il sindaco dello stesso comune, Leonardo Ciaccio – è ripopolare il centro storico e rigenerare la città anche vendendo le case ad uno o due euro, altra importante iniziativa che sta attualmente andando avanti. Altro importante obiettivo è la riqualificazione dell’area urbana attorno al quartiere arabo i cui lavori, già appaltati, inizieranno a giorni”.

Le novità previste per Castiglione di Sicilia

Per concludere, abbiamo sentito Antonio Camarda, sindaco di Castiglione di Sicilia. “Abbiamo messo in campo, con 900 mila euro, un progetto per la realizzazione di un museo interattivo nella Valle dell’Alcantara, sito nel Castello di Lauria. – ha detto – L’idea è quella di realizzare un museo del territorio che riguardi in primis il comune di Castiglione di Sicilia ma non solo. Attraverso le tecniche innovative come la realtà aumentata, i turisti che visiteranno il Castello conosceranno le bellezze del territorio e dopo il Castello potranno inoltrarsi nel territorio stesso”.

Gli altri borghi siciliani destinatari dei finanziamenti sono: Sutera (Cl), Vizzini (Ct), Chiaramonte Gulfi (Rg), Brolo (Me), Cammarata (Ag). Nei prossimi giorni sentiremo i rispettivi sindaci per capire come verranno spesi questi soldi.

Roberto Pelos

Tag:

Articoli correlati

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684