Ucraina, Biden-Putin, c'è l'accordo per un incontro, se la Russia non invade - QdS

Ucraina, Biden-Putin, c’è l’accordo per un incontro, se la Russia non invade

web-mp

Ucraina, Biden-Putin, c’è l’accordo per un incontro, se la Russia non invade

web-mp |
lunedì 21 Febbraio 2022 - 07:10

I contenuti del vertice saranno preparati in un faccia a faccia giovedì prossimo fra il segretario di Stato Blinken da una parte e il ministro degli esteri Lavrov dall'altra

Il presidente degli Stati Uniti, Joe Biden, ha accettato “in linea di principio” di incontrare il presidente russo Vladimir Putin se la Russia non invaderà l’Ucraina. E’ il quadro delineato da Cnn e Washington Post dopo la mediazione del presidente francese Emmanuel Macron. L’incontro tra Biden e Putin verrebbe definito nel corso della settimana, dopo il summit tra il segretario di Stato americano Antony Blinken e il ministro degli Esteri russo Sergei Lavrov, in programma il 24 febbraio.

Ucraina: Usa, Russia ha lista di persone da uccidere se invade

La Russia ha creato ”un elenco di ucraini da uccidere o di mandare nei campi”. Un elenco che sarebbe pronto a rispettare nel caso in cui le forze russe dovessero invadere l’Ucraina. Lo scrive il Washington Post citando una lettera inviata dagli Stati Uniti al responsabile delle Nazioni Unite per i diritti umani Michelle Bachelet. La lettera non è datata e cita la condotta della Russia in alcune parti dell’Ucraina che occupa e dove verrebbero già verrebbero condotti “uccisioni mirate, rapimenti/sparizioni forzate, detenzioni ingiuste e l’uso della tortura”.

Il documento è firmato dall’ambasciatore statunitense alle Nazioni Unite, Sheba Crocker, e avverte che un’invasione russa dell’Ucraina creerebbe una “catastrofe dei diritti umani”. Si parla anche dell’uso, da parte delle forze russe, di “misure letali per disperdere proteste pacifiche o per contrastare esercitazioni pacifiche di percepita resistenza da parte delle popolazioni civili”.

Ucraina: milizia Donbass, 66 violazioni del cessate il fuoco in 24 ore

Sono state compiute 66 violazioni del cessate il fuoco nelle ultime 24 ore. Lo hanno affermato i miliziani della Repubblica popolare di Luhansk accusando i militari ucraini nella regione del Donbass. Lo ha detto il portavoce della milizia Ivan Filiponenko sostenendo che ”i militari ucraini hanno bombardato 24 postazioni nella Repubblica usando armi proibite dagli Accordi di Minsk”.

Ucraina: Kiev accusa separatisti, 80 violazioni cessate il fuoco in 24 ore

L’esercito ucraino ha accusato i separatisti filo russi di aver compiuto 80 violazioni del cessate il fuoco. In una nota si spiega che non si sono registrate vittime tra le forze ucraine a causa di queste violazioni.

Tag:

Articoli correlati

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684